Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Covid, si aggravano le condizioni del sindaco di Castel Volturno, Luigi Petrella

PUBBLICITA

Pubblicato

il

castel volturno,sindaco


PUBBLICITA

Sono peggiorate nelle ultime ore le condizioni di Luigi Petrella, di

Il Petrella era risultato positivo pochi giorni fa, ma le sue condizioni erano buone. Poi, una improvvisa crisi respiratoria ha portato l’uomo ad essere ricoverato all’ospedale Pineta Grande, dove si trova ancora adesso.

Cala comunque e di molto il numero dei nuovi positivi nel Casertano: ieri erano oltre mille con 4mila tamponi, oggi sono 678 con 3325 test eseguiti, ossia e’ risultato positivo nelle ultime 24 ore circa il 20% dei tamponi processati, con un calo sostanzioso del rapporto test-positivi, che nei giorni scorsi era di oltre il 25% con oscillazioni pericolose verso il 30%. Il report giornaliero dell’Asl di Caserta riporta anche un numero record di guariti: oggi sono 1021, di gran lunga superiore ai nuovi positivi, dato che fa abbassare di 350 unita’ il numero di persone attualmente contagiate nel Casertano (16045 rispetto alle 16395 di ieri). Purtroppo pero’ non si arresta il conto dei decessi: oggi sono sette, per un totale da inizio pandemia di 192 persone morte causa . L’alto numero di guariti si riflette anche sui numeri dei singoli comuni: il capoluogo CASERTA ha oggi 1119 positivi (118 in meno di ieri), Aversa 1112 persone contagiate (34 in meno rispetto a 24 ore fa). A i positivi sono 368,

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Truffa all’Asl: revocata la sospensione del coordinatore Covid team 

Pubblicato

il

truffa asl

Il Gip del Tribunale di Napoli Nord, Vincenzo Saladino, ha revocato la misura interdittiva della sospensione dall’esercizio dalle pubbliche funzioni per uno dei sei medici in servizio all’Asl di Aversa, coinvolto qualche giorno fa nell’indagine della Procura di Napoli Nord su episodi di assenteismo dal posto di lavoro.

Si tratta del dirigente medico Enzo Iodice, coordinatore dei team e responsabile dell’emergenza per l’Asl di Caserta, in passato di Santa Maria Capua Vetere ed esponente di rilievo del Pd e dell’Udc. La revoca e’ sopraggiunta dopo l’interrogatorio cui Iodice si e’ sottoposto, in cui ha chiarito che in qualita’ di dirigente non aveva l’obbligo di marcare il cartellino. Per la Procura di Napoli Nord e i carabinieri del Nas di Caserta, alla sede Asl di Aversa c’era una prassi consolidata di allontanamenti illeciti dal posto di lavoro; complessivamente sono stati accertati 270 casi di allontanamento non autorizzato, alcuni addirittura quotidianamente.

Un dipendente, su 58 giorni di presenza registrati, si sarebbe allontanato illecitamente ben 36 volte. Ad operare le modifiche era l’addetto alla registrazione delle presenze. Le indagini sono iniziate nel 2017, dopo una segnalazione della Direzione Generale dell’Asl di Caserta la quale si era accorta che un dipendente modificava, accedendo al sistema, quasi quotidianamente le sue attestazioni di presenza. Il Nas ha poi accertato che erano 22 le persone (tra dipendenti e collaboratori) che truffavano l’Asl, alcune delle quali, pero’, nel frattempo, hanno cessato il rapporto di lavoro con la struttura sanitaria

Continua a leggere

Caserta e Provincia

Arrivati beni di prima necessità per le famiglie di Castel Volturno

Pubblicato

il

castel volturno

Oggi l’Associazione C’entro di si è impegnata per il trasferimento di prodotti ortofrutticoli dal territorio di Foggia. La donazione è stata foraggiata da Bethel Italia, ente caritatevole nazionale.

Nelle prossime ore i volontari dell’Associazione C’entro, promotrice di questa ed altre iniziative benefiche sul territorio castellano, si occuperanno della distribuzione dei prodotti alle famiglie indigenti di .

Il Presidente Giuseppe Miele e il socio Cesare Diana, subito dopo il trasferimento degli alimenti, hanno dichiarato: “Un piccolo gesto che si propone di essere d’esempio per chi ha volontà e risorse sufficienti per fare del bene. Il tema della solidarietà è un tema cogente in tempi difficili. Questo secondo lockdown sta dando fondo a tutte le risorse residue, per questo riuscire ad essere d’aiuto ha un valore inestimabile.”

Continua a leggere

Le Notizie più lette