Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Cronaca Napoli

Coronavirus, a Napoli le mamme protestano contro la DAD: è il giorno degli zaini sospesi

Pubblicato

il

napoli zaini sospesi


Zaini vuoti sospesi davanti ai cancelli delle scuole chiuse. Protestano così mamme e bambini, a Napoli, contro l’ordinanza di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, che tiene le scuole chiuse, nonostante, evidenziano, la classificazione di zona gialla.

L’idea iniziale era di appendere gli zaini e andare via, ma l’ampia partecipazione ha trasformato la protesta delle cartelle in un momento di attività all’aperto per i bambini, un modo per farli incontrare per ricostruire, almeno in parte, una dimensione di normalità.
Alla protesta hanno aderito le mamme e i bambini delle scuole Cuoco-Schipa, la Madonna Assunta, il Convitto Vittorio Emanuele, la Costantinopoli e la Quarati. Tutto, anche in questo caso, è nato da un tam tam sui sociale della Rete Scuole e Bambini.
Fuori scuola, i bambini hanno disegnato e affisso i loro disegni. “Abbiamo il diritto di tornare a scuola”, recita uno di questi lavoretti, mentre le mamme hanno portato uno striscione con la scritta: “Arancione, gialla o rossa. In Campania scuole chiuse e ospedali pieni”. Le mamme sono pronte a lavorare insieme anche per presentare un nuovo ricorso al Tar contro le ordinanze di De Luca che chiudono le scuole.
“E’ stato un momento di incontro per i bambini – spiega Valeria Di Gennaro della Rete – Pensiamo, fin quando è possibile, di farlo diventare un appuntamento periodico”.

“Nonostante la Campania sia stata identificata come zona gialla, qui abbiamo ancora le scuole chiuse – aggiunge – L’unica spiegazione che ci siamo dati è che i bambini e le scuole sono sacrificabili, non muovono interessi economici”.”Chiudere le scuole – spiega – è per De Luca un modo per far vedere che qualcosa lo sta facendo, coprendo mancanze e carenze su trasporti e sanità”. “Non capiamo perché il Ministero non intervenga – dice ancora – visto che non è una competenza regionale quella relativa alla chiusura delle scuole”.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio Napoli

Napoli, il San Paolo diventerà ‘Stadio Maradona’: lunedì la proposta formale

Pubblicato

il

stadio maradona

Napoli, il San Paolo diventerà ‘Stadio Maradona’: lunedì la proposta formale.

“In qualità di presidente della Commissione Toponomastica, ho il piacere e l’onore di annunciare alla città che, di concerto con il Sindaco e con l’assessora alla Toponomastica Alessandra Clemente, sentito anche il Prefetto per la deroga alla regola dei 10 anni dalla morte, abbiamo deciso di intitolare lo Stadio della città di Napoli a Diego Armando Maradona!”.

Lo sostiene con un post su Facebook la consigliera comunale partenopea Laura Bismuto. “Convocherò già per lunedì una commissione per formalizzare la proposta”. “Lo abbiamo detto e lo faremo. Subito! Per ora, luci accese in casa tua. Per illuminare il ricordo di te e dei momenti meravigliosi che hai donato alla nostra Napoli! Ciao Diego. Napoli non ti dimenticherà più”, aggiunge.

 

Continua a leggere

Calcio Napoli

Hamsik: ‘Domani prima della partita del Napoli luci e candele alle finestre per ricordare D10s’

Pubblicato

il

hamsik maradona

“Domani 26 novembre, alle 20:45, Napoli ricorda Diego Armando Maradona.

Prima della partita, metteremo alle finestre luci e candele per D10S, e alle 21:00, dopo il minuto di silenzio, faremo partire da ogni finestra di Napoli il piu’ grande applauso mai sentito nella storia della citta’. Grideremo il nome di Diego per far sentire al mondo che non lo dimenticheremo mai, che Diego e’ il nostro figlio e fratello piu’ amato. Inoltrate e condividete a tutti i Napoletani. Forza Diego Per Sempre!!!”. ha scritto sul suo profilo Instagram, Marek Hamsik, ex capitano del Napoli.

Continua a leggere

Le Notizie più lette