Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Caso Barbaro, la Corte d’Appello di Napoli rigetta l’istanza del Viminale che bloccava i benefici in denaro per le vittime di camorra

Pubblicato

il

caso barbaro


Caso Barbaro, la Corte d’Appello di rigetta l’istanza del Viminale che bloccava i benefici in denaro per le vittime di camorra.  Borrelli: “Ci si è appellati ad un cavillo burocratico. Bisogna prendere la giusta decisione e sostenere questa madre che ha perduto un figlio, vittima innocente della camorra.”

Buone notizie per Giovanna Scudo, madre di Salvatore Barbaro, vittima innocente della camorra ad Ercolano nel 2009. Infatti la Corte d’appello ha rigettato l’istanza del Ministro dell’Interno che prevedeva la sospensione dell’ottenimento dei benefici in denaro previsti dalla legge per le vittime della criminalità organizzata.

“La signora Scudo combatte contro la burocrazia da anni per ottenere qualcosa che le spetta di diritto. Siamo alle solite, i criminali vengono premiati mentre le vittime vengono lasciate sole e dimenticate e per loro si ci si appella ad ogni cavillo pur di non aiutarle. Si prenda la giusta decisione e si concedano i benefici a questa madre.”- è la dichiarazione del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Continua a leggere

PUBBLICITA

Coronavirus

‘Papà sei il mio esempio più grande’, il commovente ricordo del medico morto di covid in 5 giorni

Pubblicato

il

il commovente ricordo del medico morto di covid in 5 giorni

“Papà vorrei trovare le parole giuste ma non le ho. Hai fatto il medico fino alla fine, perché tu eri così, buono e disponibile per tutti sempre..quante volte mi sono arrabbiata perché eri al telefono la domenica a pranzo o quando tornavi tardi a casa e mi preoccupavo..tu mi rispondevi che era il tuo lavoro, ma mai ho conosciuto un medico così.

Sei stato un papà meraviglioso, il mio esempio più grande, vorrei essere anche solo una briciola di quello che sei stato tu”. E’ questo il commovente ricordo di Sarah Cagnacci figlia di Daniele 64 anni, medico di famiglia della zona del centro di stroncato dal Covid due giorni fa. E’ il terzo medico morto di covid in tre giorni. A

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Il covid uccide il responsabile medico del carcere di Secondigliano

Il covid uccide il sindaco di Melito, Antonio Amente

veva scoperto di essere stato contagiato cinque giorni fa. Un rapido peggioramento che lo ha portato alla morte. In tanti lo ricordano sui social e in tanti hanno voluto salutare ai funerali ricordando la sua disponibilità a curare le persone di Rua Catalana.

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette