Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Casapulla, furto alla gioielleria nel centro commerciale Apollo: presa banda di rumeni

Pubblicità'

Pubblicato

il

casapulla,furto alla gioielleria


Pubblicità'

Nella mattinata del 5 novembre, in diverse regioni italiane, gli agenti Squadra Mobile di Caserta, insieme ai colleghi di Roma, Torino e Modena, hanno eseguito, su ordine del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, cinque arresti nei confronti di un gruppo criminale dedito a furti in gioiellerie all’interno di centri commerciali.

L’attività investigativa ha origine dal furto commesso nella gioielleria “Gabriella”, situata nel centro commerciale “Apollo” di Casapulla, durante la notte del 17 giugno 2019, quando alcuni malviventi col volto travisato raggiungevano una delle porte posteriori della struttura che forzavano utilizzando arnesi da scasso. Una volta all’interno, attraverso un collaudato modus operandi, raggiungevano la gioielleria “Garbiella”, al piano terra e, dopo aver forzato la saracinesca, razziavano gli oggetti preziosi presenti, per poi fuggire utilizzando l’autostrada A1, altezza svincolo Caserta Nord carreggiata sud, che in quel tratto confina proprio con il parcheggio posteriore del centro “Apollo”.

Nella fase preparatoria del “colpo”, parte del gruppo criminale si occupava di creare una barricata sulla strada che consente l’accesso al parcheggio posteriore dello stesso centro commerciale appiccando un incendio che si propagava anche su alcune autovetture lasciate in sosta su quella strada. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi al fine di accertare le responsabilità degli indagati nella consumazione di ulteriori furti, perpetrati all’interno di altri centri commerciali, con le medesime modalità, anche sull’intero territorio nazionale. Sulla base delle risultanze investigative raccolte, la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, diretta da Maria Antonietta Troncone, ha richiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari le misure cautelari di custodia in carcere per quattro componenti della banda e degli arresti domiciliari per un complice, con le accuse di furto pluriaggravato e incendio doloso.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Il vescovo di Teano guarito dal covid lascia l’ospedale e torna a casa

Pubblicato

il

vescovo di teano
foto di repertorio

Il peggio è passato. Il vescovo della Diocesi Teano-Calvi Giacomo Cirulli ha lasciato giovedì pomeriggio, poco dopo le ore 17, l’ospedale Gemelli di Roma, dove è rimasto ricoverato per una decina di giorni a causa del peggioramento delle condizioni causate dal contagio da Covid-19.

Ma il vescovo non tornerà subito in Diocesi, come egli stesso ha confermato: “Sono clinicamente guarito e negativo. Ora ho bisogno di una buona convalescenza in sicurezza. Per questo sono con mio fratello e raggiungerò il luogo della mia residenza, in famiglia. Starò lì fin quando le mie condizioni di salute non ritorneranno buone”.

Il capo della Diocesi Teano-Calvi ha voluto ringraziare i fedeli “delle vostre preghiere e dell’affetto che mi hanno abbracciato in questo momento durissimo della mia vita. Ringraziamo sempre il Signore per la sua eterna misericordia. E preghiamo per la nostra Santa Chiesa Diocesana. È per Essa che offro questa mia povera sofferenza, per la sua santità e bellezza”

Pubblicità'

Le Notizie più lette