Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Castellammare di Stabia

Boom di contagi  a Castellammare: sono 108, c’è anche un bimbo di 20 giorni

Pubblicato

il

Castellammare,boom di contagi


E’  boom di contagi  a Castellammare: sono 108 nella sola giornata di oggi e tra questi c’è anche un bimbo di 20 giorni.

 

Il di Stabia, , e’ in contatto con la di Napoli, per decidere di inasprire le restrizioni anti-Covid rispetto a quanto deciso nel Dpcm e dalla Regione Campania nelle ultime ore. ”L’Asl e la Regione Campania ci hanno comunicato nelle ultime 24 ore ulteriori 108 contagi tra i cittadini di Castellammare di Stabia. “Tra i contagiati anche un bimbo di appena 20 giorni – scrive in una nota Cimmino – Un numero impressionante che e’ necessario abbassare quanto prima. Governo e Regione stanno per rendere operative restrizioni e nuove misure cui si aggiungeranno provvedimenti che il Comune decidera’ di adottare da qui a breve. Come ho gia’ avuto modo di affermare ho contattato la di Napoli e sto predisponendo una nuova serie di misure che ci consentira’ di abbassare quella maledetta curva dei contagi nella speranza di vivere assieme il periodo natalizio in serenita’. Stiamo pagando un prezzo altissimo sul nostro comprensorio”.

Continua a leggere
Pubblicità

Castellammare di Stabia

Covid, Fincantieri lancia il progetto pilota screening a Castellammare

Pubblicato

il

Pubblicità'

fincantieri
Foto da Google
Pubblicità'

La Fincantieri di Castellammare di Stabia si fa protagonista di un “progetto pilota” per lo screening con test rapido per l’individuazione di lavoratori in azienda che hanno contratto il Covid-19.

Lo screening sara’ condotto sui dipendenti e le tute blu dell’indotto, fino al prossimo 31 gennaio 2021. A cadenza settimanale, saranno effettuati 50 prelievi che interesseranno una platea di 1.220 lavoratori: 570 dipendenti diretti e 650 dell’indotto Fincantieri. La societa’ di Trieste ha firmato oggi un protocollo d’intesa con l’Unione degli Industriali di Napoli e con l’Asl Napoli 3 Sud, competente per territorio, in base al quale i dipendenti del cantiere navale di Castellammare di Stabia saranno sottoposti – su base volontaria – ai test rapidi, per rilevare eventuali casi di positivita’ anche asintomatici e scongiurare il propagarsi della pandemia negli ambienti di lavoro. E

ventuali positivita’ indurranno poi l’azienda a sottoporre i soggetti interessati a ulteriori approfondimenti con un tampone Rna. Per il lavoratore che risultera’ positivo al Covid-19, scatteranno le norme di prevenzione e di isolamento sanitario previste. L’attestazione di fine quarantena e di fine isolamento domiciliare fiduciario sara’ attestata dalla Asl Napoli 3 Sud secondo il criterio epidemiologico. La sede di effettuazione dei test rapidi sara’ resa disponibile dalla Fincantieri, all’interno del perimetro dello stabilimento. Il personale infermieristico specializzato sara’ fornito dall’Asl Napoli 3 Sud.

I tamponi saranno processati dai laboratori privati accreditati autorizzati ad effettuare test molecolari per SARS CoV-2 che operano secondo le indicazioni regionali. A cadenza settimanale, saranno effettuati 50 prelievi che interesseranno una platea di 1.220 lavoratori: 570 dipendenti diretti e 650 dell’indotto Fincantieri. Hanno firmato il protocollo d’intesa il direttore dello stabilimento di Castellammare di Stabia, Gilberto Tobaldi, il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Gennaro Sosto, e per l’Unione degli Industriali di Napoli, Michele Lignola.

Le Notizie più lette