Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronache di Napoli

233° anniversario della fondazione della Nunziatella

Pubblicato

il

nunziatella,anniversario


Si è celebrato, presso la Scuola Militare “Nunziatella”, il 233° anniversario della fondazione dell’Istituto di formazione dell’Esercito tra i più antichi al mondo.

Alla cerimonia hanno preso parte, in collegamento video, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, il Comandante della Formazione, Specializzazione e Dottrina, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, la Scuola Militare Teuliè e gli allievi del 231° – 232° – 233° corso che, in aderenza al DPCM del 3 novembre e delle ordinanze regionali della Campania, sono
attualmente impegnati nell’ attività di didattica a distanza.
Quest’anno il Giuramento solenne, tradizionale appuntamento per il capoluogo campano e occasione di ritrovo per i migliaia di ex-allievi, è stato rinviato, a causa della contingente situazione sanitaria globale, tuttavia ha avuto luogo, presso il monumento del Masso del Monte Grappa, la deposizione di una corona in onore ai Caduti alla presenza del Comandate della Scuola, Colonnello Ermanno Lustrino, del
Labaro dell’Associazione Nazionale ex-allievi Nunziatella e di una ristretta rappresentanza dell’Istituto.

Il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, rivolgendosi agli allievi della Nunziatella ha voluto esortarli ad affrontare il difficile momento storico con l’entusiasmo e la dedizione al servizio che da sempre animano l’operato del soldato italiano, sia in Italia che all’estero.
La Scuola Militare Nunziatella, voluta nel 1787 da Ferdinando IV di Borbone, ha visto la frequenza di numerosi allievi, che nel corso della pluricentenaria storia, hanno acquisito cariche di assoluta importanza sia in ambito militare, sia nei vari settori politici ed economici della vita del Paese.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Calzari gratis per il personale medico di Napoli, l’iniziativa di un imprenditore di Grumo Nevano salvato al Cotugno dal covid

Pubblicato

il

Napoli,calzari gratis,personale medico
foto di repertorio

Calzari gratis per il personale medico di Napoli, l’iniziativa di un imprenditore di Grumo Nevano salvato al Cotugno dal covid.

“Ho visto al telegiornale le immagini di quegli infermieri all’ospedale del Mare che usavano delle buste di plastica in luogo dei calzari protettivi e questo mi ha provocato tristezza, è anche una brutta immagine per la nostra regione. Io so in che condizioni lavora il nostro personale sanitario, io sono stato ricoverato per covid in terapia sub-intervista al Cotugno e lì mi hanno salvato e per questo io ringrazio tutti i medici e gli infermieri. Conosco gli sforzi ed i sacrifici compiuti da chi lavoro negli ospedali.

Per questo, nel mio piccolo, vorrei dare una mano e donare dei calzari in TNT, io sono titolare di una piccola azienda che produce abiti e posso realizzare questi dispositivi da distribuire gratuitamente al personale ospedaliero del nostro territorio.”- racconta Pasquale Manco, imprenditore di Grumo Nevano, che si è rivolto al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e che è intervenuto in diretta telefonica a “La Radiazza” per proporre la sua iniziativa di solidarietà.

“È una gran bella iniziativa quella del sig. Pasquale, siamo felici di assistere a tanti atti di generosità e solidarietà che stanno prendendo vita in questo momento così complicato. Abbiamo contattato il direttore generale dell’Asl Napoli 1 per informarlo di questa iniziativa e creare i presupposti per donare i copri-scarpa al personale sanitario dei vari ospedali del territorio.”- dichiarano Il Consigliere Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Continua a leggere

Le Notizie più lette