foto di repertorio


“Oggi registriamo 21.994 nuovi casi, sono stati eseguiti oltre 174 mila tamponi quindi 50 mila in piu’ di ieri.

 

“I numeri dei nuovi casi hanno una certa disparita’ tra le varie regioni”. Lo ha detto il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, nel corso una conferenza stampa sull’analisi della situazione epidemiologica in Italia. Le vittime da coronavirus sono 221. Si tratta di un dato che porta 37.700 il numero complessivo dei morti da inizio pandemia. E’ quanto si legge nel bollettino odierno del Ministero della Salute Iss. Attualmente sono positive nel nostro Paese 255.090 persone.

Sono invece 1.411 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 127 in piu’ rispetto a ieri. Il numero dei ricoveri ordinari e’ salito di 958, contro i 991 di ieri, portando il totale a 13.955Le regioni con maggiori casi sono la Lombardia  con 5.035 nuovi casi, la Campania con 2.761, il Piemonte con 2.458, il Lazio con 1993, la Toscana con 1823, il Veneto con 1526, l’Emilia Romagna 1413, e la Liguria con 1127 nuovi casi. Tutte le altre regioni hanno meno di mille nuovi casi. E’ quanto si legge nel bollettino odierno del Ministero della Salute Iss. La Regione nella quale l’incremento è stato più basso è la Valle d’Aosta con 57 casi.

LEGGI ANCHE  Covid, 1263 nuovi positivi in Campania e 36 deceduti: indice all'8,53%

In significativo aumento i guariti, 3.362 (ieri erano 2.423), per un totale di 271.988. Il numero dei malati attuali si impenna ancora, +18.406 (ieri +14.443), e sono ora 255.090. Di questi, sono in isolamento domiciliare 239.724 pazienti, +17.321 (ieri erano stati 13.376). Il numero totale di casi testati sale a 9 milioni 75mila 818; quello di tamponi effettuati a 14 milioni 953mila 086. Sale al 12,6% il rapporto tra tamponi effettuati e nuovi positivi al coronavirus trovati.

Teatro, Massimo Lopez: ‘Chiudere significa rovinare famiglie’

Notizia Precedente

Pompei. La grande conceria: positiva collaborazione tra pubblico e privato

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..