Napoli, picchia moglie e figli: arrestato 36enne al rione Berlingieri

Napoli.  Un uomo è stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali al rione Berlingieri.   Ieri sera gli agenti del Commissariato Secondigliano, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti nel rione Berlingieri presso un’abitazione per una lite familiare. I poliziotti sono stati avvicinati da […]

google news
violenza donne
Foto di repertorio

Napoli.  Un uomo è stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali al rione Berlingieri.

 

Ieri sera gli agenti del Commissariato Secondigliano, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti nel rione Berlingieri presso un’abitazione per una lite familiare. I poliziotti sono stati avvicinati da una donna che ha raccontato di essere vittima di comportamenti violenti del marito il quale, già in altre occasioni, aveva aggredito lei e i figli minori con schiaffi e pugni per futili motivi. Gli agenti, dopo aver richiesto l’intervento del 118 per soccorrerli, hanno arrestato un 36enne napoletano per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Napoli 8 ottobre 2020.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Terza edizione della Notte Rosa a Caserta, Casale: ‘Un momento di festa itinerante per la città’

Terza edizione della Notte Rosa a Caserta, Casale: “Un momento di festa itinerante per la città” È stata presentata nella sala consiliare del Comune di...

Storia dei Normanni: Diocesi Aversa protagonista a Mannheim

Fino al 26 febbraio 2023 il Museo Zeughaus di Mannheim ospita la mostra internazionale 'Die Normannen'.

Caserta, rubano rame dalla cabina elettrica del Monumento dei Caduti: fermati 

La polizia di Caserta ha bloccato due giovani di origine ucraina

Alto Impatto a Torre Annunziata: 1 arresto e sei denunce

Operazione dei carabinieri nei quartieri a rischio della città circa 100 persone identificate

IN PRIMO PIANO

Pubblicita