Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Benevento e Provincia

Muore schiacciato da un furgone di legna a 77 anni

Pubblicato

in

schiacciato furgone legna


Muore schiacciato da un furgone di legna un uomo di 77 anni di Casalduni in provincia di Benevento.

L’incidente è avvenuto stamattina a San Giorgio del Sannio. L’uomo era era rimasto ferito gravemente dopo essere stato schiacciato tra il suo furgone carico di legna e il muro in cemento di una casa a San Giorgio del Sannio. L’uomo e’ deceduto poi all’ ospedale “San Pio” di Benevento, dove era stato trasportato per le gravi ferite, nonostante gli sforzi dei medici di strapparlo alla morte.

Secondo una prima ricostruzione, la vittima, che si trovava a San Giorgio del Sannio per scaricare della legna presso un’abitazione, non avrebbe innestato correttamente il freno a mano in salita Il mezzo quindi si e’ messo in movimento e lo ha travolto ed ucciso.

Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Benevento,troppi positivi: Mastella propone ad Asl fitto alberghi

Pubblicato

in

benevento positivi mastella

“Stanno saltando tutti gli schemi. E l’Asl non riesce piu’ a reggere il carico di lavoro. Il personale e’ stremato”.

A sottolinearlo, al termine di una riunione in municipio, il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, che non nasconde le preoccupazioni dovute i ritardi nelle comunicazioni dei nuovi positivi per il numero alto di tamponi che vengono eseguiti alla ricerca dei nuovi positivi al covid.

“Ci sono Paesi come il Belgio che i tamponi non li fanno piu’ – dice Mastella – mentre noi dobbiamo farne tanti per avere una tracciabilita’ che possa creare una impotenza al virus. Diventa tutto faticoso e c’e’ anche una grande approssimazione in giro. Viviamo in una situazione di emergenza”. Di qui una proposta che il sindaco di Benevento ha formalizzato ai vertici dell’Asl sannita. “Ci sono tanti asintomatici e famiglie che non possono gestire i casi di positivita’ per problemi economici o impegni lavorativi – spiega – si potrebbero utilizzare alcuni alberghi come area assistenziale e liberare le famiglie da questo peso oneroso. C’e’ gia’ la disponibilita’ dell’Asl”.

Continua a leggere
Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette