Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca Napoli

‘Sono tornato per la mia gente’, torna a Scampia dopo dieci anni di esilio Don Manganiello, il prete anticamorra

Pubblicato

in



“Sono tornato per la mia gente” – torna a Scampia dopo dieci anni di esilio Don Manganiello, il prete anticamorra. Borrelli:” Una bella notizia ed una vittoria per la nostra città. Saremo sempre al suo fianco”.

 

Dopo dieci anni e di ‘esilio’ finalmente Don Aniello Manganiello è ritornato a Scampia. Era infatti il 2010 quando il prete anticamorra, che ha sempre predicato e diffuso la cultura della legalità, anche attraverso l’operato della sua fondazione” Don Guanella”, fu trasferito dopo 16 anni di attività da Scampia, dove è stato parroco di Santa Maria della Provvidenza, contro la sua volontà e nonostante le proteste della gente.

“Dopo 10 anni finalmente sono ritornato qui, ho chiesto il trasferimento e l’ho ottenuto. Dopo tanti anni credo di poter dire che all’epoca con il mio modo istintivo ed impulsivo di agire forse davo fastidio a qualcuno, ma io sono fatto cosi, non riesco a voltare la faccia dall’altro lato di fronte alle ingiustizie. Qualcuno afferma che io sia stato in cerca di visibilità e notorietà ma tutto quello che ho fatto l’ho fatto per la mia gente.

Ora stiamo restaurando e mettendo a posto il centro Don Guanella, crediamo che anche attraverso lo sport e l’aggregazione i giovani possano togliersi dalla strada e cominciare a tracciare per sé una strada differente, che non conduca all’illegalità e alla criminalità.  Ci autofinanzieremo anche con i miei libri ed i miei scritti, è importantissimo continuare a diffondere la cultura della legalità. Riprenderemo da dove eravamo rimasti.

Io amo questo posto, amo Scampia e Napoli e credo che la gente ricambi il mio affetto. Stamattina per andare in farmacia, dovendo percorrere 50 metri, ho impiegato mezz’ora, venivo fermato ad ogni passo dalle persone che volevano salutarmi e parlarmi. Quel ‘poco’ che ho fatto la gente se lo ricorda e lo apprezza.”- ha raccontato Don Manganiello.

“Il ritorno di Don Aniello è una bellissima notizia ed una vittoria per la nostra città. Se ce ne fossero tanti altri come lui, la nostra città, ma in generale la nostra società, sarebbe senz’altro un posto migliore. Ci auguriamo che egli, assieme alla sua fondazione, possa salvare tante vite da un destino, a volte, già segnato senza che gli vengano messi i bastoni tra le ruote. Noi saremo sempre al suo fianco. ”- ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, la polizia passa al setaccio Secondigliano: scoperto anche un maneggio abusivo. IL VIDEO

Pubblicato

in

Napoli, la polizia passa al setaccio Secondigliano: scoperto anche un maneggio abusivo.

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Secondigliano, con il supporto del VI Reparto Volo, degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, dei Nibbio e dell’unità cinofila dell’Ufficio Prevenzione Generale, di personale dell’Asia e della società elettrica, hanno effettuato un’operazione “alto impatto” in via della Bussola per individuare e rimuovere manufatti abusivi e contrastare ogni forma di illegalità.
Nel corso delle attività sono state identificate 34 persone, di cui 11 con precedenti di polizia, controllate 18 autovetture e 5 motoveicoli, tre dei quali sottoposti a sequestro amministrativo; sono state contestate 8 infrazioni del C.d.S.

 

Durante le operazioni di bonifica è stata rinvenuta all’interno del vano ascensore di uno stabile una pistola replica di revolver, priva del tappo rosso, oltre a due involucri contenenti cocaina per un peso di due grammi e stecche di hashish per un peso di circa 10 grammi; mentre su un marciapiede è stata abbattuta, con l’intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco, una struttura in metallo completamente abusiva.

I poliziotti hanno denunciato per contrabbando di T.L.E. due uomini ai quali sono stati sequestrati un totale di 1,02 kg. di T.L.E; hanno poi controllato un bar e denunciato il titolare per furto di energia elettrica e sanzionato per inottemperanza alle prescrizioni sui videogiochi e per omessa esposizione delle licenze.

I poliziotti, con i medici veterinari dell’Asl NA1 e le Guardie Zoofile E.N.D.A.S., hanno controllato un terreno in strada Comunale Selva Carafo in cui erano tenuti 44 cavalli, rilevando alcune irregolarità.Inoltre, un 38enne trovato in possesso di due cani è stato sanzionato poichè entrambi gli animali erano sprovvisti di microchip.

Infine, sono state controllate 7 persone sottoposte agli arresti domiciliari una delle quali, presso il proprio domicilio in via della Bussola, aveva occultato nel bagno 10 involucri contenenti marijuana per un peso di circa 40 grammi e due bilancini di precisione. Giovanni Cerrato, 30enne napoletano, e la moglie, una 27enne napoletana, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, viaggiava armato su uno scooter: arrestato 22enne a Chiaiano

Pubblicato

in

arrestato 22enne a Chiaiano

Napoli, viaggiava armato su uno scooter: arrestato 22enne a Chiaiano.

 

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Chiaiano, durante il servizio di controllo del territorio, hanno fermato in via Mandracchio un uomo in sella a uno scooter.
I poliziotti l’hanno trovato in possesso di un pistola semiautomatica con matricola abrasa completa di caricatore con 5 cartucce cal.9; inoltre, presso l’abitazione, sono stati sequestrati circa 6 kg. di tabacchi lavorati esteri.

Adrian Gheorghe Manoliu, 32enne rumeno con precedenti di polizia, è stato arrestato per porto illegale di arma clandestina e denunciato per ricettazione e contrabbando di T.L.E.

Continua a leggere



Le Notizie più lette

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?