Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca Napoli

Nisida, spiaggia invasa dai rifiuti. Borrelli (Verdi-Europa Verde): “Situazione indegna, abbiamo allertato la capitaneria di Porto”

Pubblicato

in



“Accanto a c’è una completamente invasa dalla spazzatura. Come ci ha segnalato in cittadino, l’area è piena di rifiuti di ogni genere, persino ingombranti. Una situazione indegna è pericolosissima.

Se questi rifiuti vanno a fine in acqua, il danno sarà irreparabile. Perché nessuno si è mai accorto della situazione? Come è possibile che quella spiaggia è stata trasformata in una discarica a cielo aperto? Purtroppo l’inciviltà e la strafottenza delle persone raggiunge sempre picchi impensabili. Dopo la segnalazione abbiamo allertato immediatamente la Capitaneria di Porto per chiedere un rapido intervento. Monitoreremo la situazione per verificare l’effettivo e corretta pulizia della spiaggia”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio , consigliere regionale dei Verdi-Europa Verde.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, fuggono alla vista della polizia e uno aggredisce gli agenti: arrestato

Pubblicato

in

Stanotte due agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, liberi dal servizio, transitando in via Colonnello Lahalle hanno notato due uomini che stavano armeggiando vicino al portone di uno stabile e, poco dopo, si sono allontanate in direzione di via Generale Pignatelli salendo su un’auto che li attendeva con una terza persona a bordo.

I poliziotti hanno chiesto supporto al Centro Operativo che ha inviato una volante del Commissariato Vicaria-Mercato la quale ha fermato l’auto bloccando il conducente ed uno dei due passeggeri mentre l’altro è fuggito a piedi fino alla traversa Privata Polveriera dove, dopo una violenta colluttazione con gli operatori, è stato finalmente bloccato.
Felice Marinelli, 37enne con precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli: de Magistris chiude le scuole fino al 28 settembre

Pubblicato

in

napoli scuole

Napoli: de Magistris chiude le scuole fino al 28 settembre.

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha firmato l’ordinanza che prevede per le giornate del 24, 25 e 26 settembre 2020, la chiusura di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado insistenti sul territorio del Comune di Napoli, che sono stati sede di seggi elettorali per le consultazioni referendarie e le elezioni regionali del 20 e 21 settembre 2020, al fine di garantire la disinfezione dei locali scolastici e il ripristino degli spazi didattici per consentire l’avvio in sicurezza dell’anno scolastico anche alla luce delle prescrizioni per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19. L’annuncio in una nota del Comune.

La necessita’ di garantire la disinfezione dei locali scolastici utilizzati come sedi di seggio elettorale e il conseguente ripristino degli spazi didattici sono le motivazioni che hanno indotto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a emanare un’ordinanza con cui si fa slittare l’apertura delle scuole di ogni ordine e grado, oggetto di seggio, a lunedi’ 28 settembre al fine di consentire l’avvio in sicurezza dell’anno scolastico alla luce delle prescrizioni per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19. L’Amministrazione comunale – si spiega nell’ordinanza – e’ giunta a questa decisione in virtu’ del fatto che ”le operazioni di scrutinio delle schede elettorali si sono concluse solo nella prima mattinata di oggi e che sono ancora in corso le successive operazioni di disallestimento e smobilitazione dei seggi ai fini del ripristino dei locali scolastici utilizzati e che pertanto le previste operazioni post-elettorali di disinfezione dei locali scolastici, generalmente eseguite in tre giorni, non potranno iniziare prima di domani 23 settembre”.

Inoltre nel provvedimento, l’Amministrazione rende noto di aver ricevuto nei giorni scorsi una nota dalla Asl Napoli 1 rispetto all’impossibilita’ di poter ultimare le operazioni di disinfezione nella sola giornata del 23 settembre e ”numerosi dirigenti scolastici hanno rappresentato che in assenza dei necessari interventi di igienizzazione post elettorale non sussistono i presupposti igienico-sanitari per un avvio in sicurezza dell’anno scolastico in conformita’ alla delibera regionale anche alla luce del contenimento del rischio di contagio da Covid-19”. In conseguenza di cio’ – si legge nel testo – ”risulta impossibile rispettare il calendario scolastico regionale che prevede l’inizio delle lezioni per giovedi’ 24 settembre per tutti gli ordini e grado d’istruzione e si ordina per le giornate del 24, 25 e 26 la chiusura di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado insistenti sul territorio del Comune di Napoli che hanno ospitato le operazioni elettorali del 20 e 21 settembre”.

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, accogliendo le istanze avanzate dai dirigenti scolastici degli istituti cittadini, ha ordinato il rinvio dell’inizio delle attivita’ didattiche al prossimo lunedi’ 28 settembre. La decisione si e’ resa necessaria per consentire il completamento delle operazioni di rimozione dei seggi elettorali e la successiva igienizzazione e sanificazione degli ambienti. “Abbiamo deciso di rinviare di alcuni giorni l’inizio delle scuole – spiega NAPOLI – venendo incontro alle giuste sollecitazioni che ci sono giunte dai dirigenti scolastici. Il protrarsi delle attivita’ di spoglio e di smontaggio dei seggi elettorali, e il conseguente slittamento delle operazioni di sanificazione dei luoghi, rendono necessaria tale misura al fine di garantire la ripresa delle attivita’ scolastiche in piena sicurezza per studenti, docenti e personale scolastico”. Anche altri sindaci del Salernitano hanno deciso di rinviare l’aperture delle scuole al 28 settembre. Tra questi, i comuni di Eboli, Sessa Cilento, Omignano, Perito, Mercato San Severino, Buccino, Capaccio, Battipaglia, Vibonati, Caselle in Pittari, Sanza, Ascea, Agropoli, Cuccaro Vetere, Cannalonga. A Scafati la riapertura e’ prevista per il primo ottobre, mentre ad Altavilla Silentina le scuole riapriranno direttamente il 5 ottobre.

Continua a leggere



Le Notizie più lette