Il Questore di Napoli, su proposta del Commissariato Decumani, ha disposto la sospensione per 5 giorni dell’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande nei confronti di un bar in vico Carrozzieri a Monteoliveto.

Infatti, lo scorso luglio sono state somministrate bevande alcoliche a due quattordicenni alle quali non è stato richiesto il documento d’identità, nonostante fosse evidente la loro minore età.

In quella circostanza i poliziotti hanno denunciato la titolare del locale e il barista per somministrazione di bevande alcoliche a minori.
Inoltre, l’esercizio commerciale era già stato sanzionato lo scorso maggio per inottemperanza alle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 poiché contravveniva all’obbligo dell’orario di chiusura previsto dall’ordinanza regionale.
Il provvedimento è dunque finalizzato a scongiurare un concreto pericolo per la pubblica sicurezza.

LEGGI ANCHE  L'Ad di Whirlpool: "Su Napoli non si torna indietro"
ADS



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

    Giugliano ( +Campania in Europa) dagli imprenditori: “Favorire incontri con buyers internazionali per il rilancio delle aziende tessili vesuviane”

    Notizia precedente

    Controlli nei comuni vesuviani: recuperata droga nelle case popolari

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..