Calciomercato, Juve-Chiesa: Commisso frena. Nainggolan verso Cagliari

 

Rocco Commisso frena sul possibile trasferimento di Federico Chiesa alla Juventus. Schermaglie di una trattativa lunga e complicata ma che potrebbe andare a buon punto entro la fine del mercato, se il patron viola accetterà la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto proposto da Fabio Paratici. “Chiesa? Si è allenato come tutti gli altri. Bisogna aspettare”, ha detto oggi Commisso. Alla domanda se l’attaccante giocherà venerdì contro la Sampdoria, ha replicato: “Secondo me sì”. Per arrivare a soddisfare le richieste del magnate italo-americano, la Juventus deve prima rescindere il contratto con Khedire e vendere almeno un paio fra De Sciglio, Douglas Costa, Rugani (piace al Valencia) e Bernardeschi. Sul fronte terzino, i bianconeri avrebbero messo gli occhi su Marcos Alonso in uscita dal Chelsea. Lo spagnolo piace però anche all’Inter. Anche se Ausilio ha negato la possibilità di nuovi acquisti senza altre uscite. In caso di partenza di Chiesa, invece, la Fiorentina potrebbe virare su Josè Callejon o su Deulofeu del Watford. Giornata importante sul fronte cessioni in casa Inter, Radja Nainggolan è infatti vicinissimo al ritorno a Cagliari. Il cetrocampista belga non è stato convocato per Benevento, ufficialmente per una faringite, ma probabilmente perchè nelle prossime ore potrebbe già sbarcare in Sardegna a titolo definitivo. “Troveremo la soluzione giusta per lui e per noi”, ha ammesso il ds nerazzurro Ausilio. Il presidente del Cagliari Giulini sarebbe pronto a mettere sul tavolo 12 milioni di euro. Inter che ha invece tolto dal mercato Ranocchia. Sempre sul fronte cessioni, sembra sfumata la trattativa con il Tottenham per Milan Skriniaer. Troppo alte le richieste nerazzurre, gli Spurs sembrano voler virare su Antonio Rudiger del Chelsea. Jose Mourinho un affare in Italia potrebbe comunque concluderlo, quello per l’acquisto di Arek Milik dal Napoli per circa 30 milioni. Giornata di visite mediche in casa Milan, in entrata e in uscita: il giovane attaccante Jens Petter Hauge è arrivato ieri a Milano, oggi dopo i test fisici firmerà il contratto con il club rossonero. Iter inverso per Lucas Paquetà, arrivato a Lione per le visite mediche e la firma. Il brasiliano ha firmato un contratto quinquennale, al Diavolo vanno 20 milioni. Intanto il Milan valuta anche il trequartista francese Laurent Thauvin per cui il Marsiglia chiede 15 milioni di euro. Il giocatore dell’OM era stato accostato nelle scorse settimane anche all’Atalanta, poi non se ne è fatto nulla. I nerazzurri orobici, comunque, sono vicini al difensore Fabio Depaoli dalla Sampdoria. Vicino a lasciare Genova anche Gaston Ramirez, c’è l’accordo con il Torino si attende l’ok del giocatore. Prosegue il tira e molla fra Roma e Manchester Utd per Chris Smalling, l’ultima offerta giallorossa è di 15 milioni più bonus. Red Devils fermi sulla valutazione di 20. Potrebbe essere ancora a Udine il futuro di Rodrigo De Paul, per cui a detta del ds friulano Pierpaolo Marino “non sono arrivate offerte serie”. Molto attivo ancora il Genoa che si è assicurato l’attaccante Gianluca Scamacca dal Sassuolo. “Firmerà con noi”, ha annunciato il ds Faggiano. Continua la ricerca di un attaccante di esperienza da parte dello Spezia, l’obiettivo principale è Santander del Bologna mentre il sogno resta Llorente. Lo spagnolo attende però una chiamata da club più blasonati. Il Parma ha messo gli occhi su Saponara della Fiorentina, che Liverani ha già allenato a Lecce. A proposito dei pugliesi, preso l’attaccante classe 2001 Pablo Rodriguez Delgado nientemeno che dal Real Madrid.

LEGGI ANCHE  Pirlo: 'Le finali si giocano per vincerle, e noi siamo qui per quello'

 

Pippo Inzaghi, ripartiamo dal nostro coraggio’

Notizia Precedente

Il consiglio dei ministri proroga lo scioglimento del consiglio comunale di Arzano

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Altro Serie A


Ti potrebbe interessare..