napoli mini discarica amianto


E’ stato necessario presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli e all’Asl per ottenere che una mini discarica di amianto, lasciata incustodita nei pressi di un parco residenziale di via Aniello Falcone, a Napoli, venisse messa in sicurezza.

A presentare l’esposto lo scorso 7 agosto, intimorito dalle possibili conseguenze per la salute dei residenti, e’ stato l’avvocato Gennaro De Falco che, purtroppo inutilmente, gia’ il 28 luglio aveva chiesto via pec ai proprietari la rimozione dei rifiuti pericolosi. Oggi, personale specializzato si e’ recato sul posto e ha messo in sicurezza i tubi di amianto, che dovrebbero essere rimossi a breve. Intanto, la zona dove ormai giacevano da 7-8 anni e’ stata delimitata.

LEGGI ANCHE  Camorra, killer dei Casalesi irreperibile dopo la condanna definitiva



Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Lockdown Stories “Tante storie nella trame della grande Storia” nel volume che aiuta a raccogliere fondi a favore dell’AIL

Notizia Precedente

Coronavirus, boom di casi a Napoli: 15 ricoverati e 46 in isolamento domiciliare

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..