Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Cronaca Napoli

Napoli, il 40% rinuncia alle ferie: bar e ristoranti sempre aperti

Pubblicato

il

Napoli il 40% rinuncia alle ferie: bar e ristoranti sempre aperti


La maggior parte delle attività commerciali di Napoli e provincia non chiuderà (rinunciando alle ferie) in questo mese di agosto e alcune neanche a cavallo di Ferragosto.

 

È quanto emerge dallo studio di Confesercenti Napoli e dai dati elaborati. «Molte nostre aziende – afferma il presidente di Confesercenti Napoli e Campania Vincenzo Schiavo – non possono permettersi di andare in vacanza perchè non hanno soldi. Restano aperte con la speranza di fatturare, nel tentativo di rimediare alle enormi perdite subite durante il lockdown. C’è la speranza di una inversione di tendenza che al momento non è prevista ed è probabile che resteranno dunque delusi».

Nel week-end di Ferragosto qualcosa cambia ma non troppo: appena l’11% della ristorazione chiuderà per ferie (come si evince dal grafico), per esempio, laddove in altri settori ci saranno più chiusure.

«Nei giorni a cavallo di Ferragosto – dice Schiavo- del settore abbigliamento resteranno aperti solo i negozi presenti nei centri commerciali che rappresentano il 12% del totale. Il 90% circa dei ristoranti di Napoli e provincia, nello stesso periodo, resterà invece aperto. Anche i supermercati, in larghissima parte, resteranno aperti nei giorni più caldi ma con personale ridotto. Molti imprenditori opteranno per una settimana di vacanza, specialmente quelli che operano nei centri cittadini le cui attività sono in zone piene di uffici».

C’è inoltre netta differenza tra la prima e la seconda settimana, quella che cade dopo Ferragosto: in media solo il 10% delle attività di Napoli e provincia resterà chiuso. Una forte differenza rispetto agli stessi periodi di 12 mesi fa, nel 2019.

«Nella ristorazione – aggiunge Vincenzo Schiavo- solo il 7% degli esercenti chiuderà per 1 settimana e il 33% dei bar. Confrontando i dati con quelli relativi allo stesso periodo dello scorso anno, si evince che circa il 40% delle imprese non può più permettersi di andar in ferie perchè non ha indotto. Gli imprenditori cercano di sopravvivere restando aperti, nella speranza di vendere e di evitare il fallimento».

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, evade dai domiciliari, arrestato 27enne al Rione della Bussola

Pubblicato

il

napoli evade dai domiciliari

Ieri sera gli agenti del Commissariato Secondigliano, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via della Bussola hanno notato due uomini che stavano confabulando tra loro e che, alla loro vista, si sono allontanati entrando uno in uno stabile mentre l’altro ha continuato la fuga in strada.

I poliziotti hanno raggiunto e bloccato il primo in un appartamento dell’edificio accertando che è sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti e detenzione abusiva di armi; l’uomo, Gennaro De Stefano, 27enne napoletano, è stato arrestato per evasione.

Poco distante, inoltre, gli operatori hanno fermato il secondo fuggitivo che è stato trovato in possesso di un involucro contenente hashish e per tale motivo sanzionato.
Infine, entrambi sono stati sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché erano in strada oltre l’orario consentito.

Continua a leggere

Cronaca Napoli

Napoli, vedono la polizia e scappano: arrestati dopo una colluttazione

Pubblicato

il

Napoli vedono la polizia e scappano

Napoli, vedono la polizia e scappano: arrestati dopo una colluttazione.

Napoli. Nella serata di ieri nel transitare in via Monfalcone i poliziotti dell’ufficio prevenzione generale della Questura di Napoli hanno notato due uomini che stavano confabulando tra loro e che, alla loro vista, si sono allontanati velocemente in direzioni diverse.
I poliziotti hanno raggiunto uno di essi e, dopo una colluttazione, lo hanno bloccato trovandolo in possesso di due bustine di hashish del peso complessivo di 2,50 grammi circa, di un involucro con 1,50 grammi circa di marijuana e di 285 euro.
Maurizio Di Lorenzo, 22enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Continua a leggere

Le Notizie più lette