Seguici sui Social

Italia

Meteo: fino a fine mese temperature africane al Sud, poi arriva l’autunno

PUBBLICITA

Pubblicato

il

meteo sud

Meteo: fino a fine mese temperature africane al Sud, poi arriva l’autunno.

 

Nei prossimi giorni sull’Italia tornerà a governare un promontorio di alta pressione. Fino a giovedì l’anticiclone garantirà giornate soleggiate e via via più calde con temperature fino a 32-34°C su tutta Italia. Questa fase di bel tempo però verrà interrotta bruscamente da venerdì a causa dell’approfondirsi di una saccatura Nordatlantica che riuscirà a raggiungere l’Italia, anticipando così la fine dell’estate. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che il bel tempo con cielo sereno o poco nuvoloso caratterizzerà le giornate fino a giovedì. Soltanto sui rilievi alpini, prealpini e localmente in Lombardia le nubi saranno più diffuse. Le temperature cominceranno a salire superando facilmente la soglia dei 30°C.

Dato il basso tasso di umidità il caldo sarà sopportabile. Le cose cambieranno da venerdì. Nel corso della giornata il tempo subirà un forte peggioramento su Alpi e Prealpi del Nordovest e del Trentino Alto Adige con rovesci, temporali e nubifragi frequenti. Le precipitazioni risulteranno abbondanti e potranno spingersi fin verso le pianure di Piemonte e Lombardia in serata.

LEGGI ANCHE  Caserta, i bersaglieri donano 3 tonnellate di cibo ai bisognosi

Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che nel corso del weekend il maltempo si estenderà a tutto il Nord, alla Toscana e infine anche al Lazio con forti temporali e grandinate. Tra venerdì 28 e domenica 30 i venti rinforzeranno da scirocco e libeccio.

Le temperature, se al Nord subiranno una diminuzione, al Centro-Sud grazie ai venti meridionali saliranno sopra la media con picchi di 37-40°C. Da lunedì 31 la seccatura attraverserà tutta l’Italia causando un generale calo delle temperature anche di 10-12°C; l’autunno entra in scena.

M



Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Nera

Ex pentito di Salerno ucciso ad Ascoli: fermato anche un 17enne

Il minore è il nipote Petre Lambru, il rumeno di 57 anni arrestato venerdi’ notte ad Ascoli Piceno con l’accusa di aver ucciso Franco Lettieri,

Pubblicato

il

Ex pentito di Salerno ucciso ad Ascoli: fermato anche un 17enne.

La Procura per i Minori di Ancona ha indagato per omicidio volontario il nipote 17enne di Petre Lambru, il rumeno di 57 anni arrestato venerdi’ notte ad Ascoli Piceno con l’accusa di aver ucciso Franco Lettieri, 56enne salernitano, ex pentito di camorra che risiedeva nella citta’ marchigiana. Il reato di concorso in omicidio volontario e’ contestato ora allo zio (dalla Procura di Ascoli) e al nipote per il quale la magistratura ha disposto il fermo. L’uccisione del 56enne, secondo le prime indagini, non sarebbe dunque connesso al suo passato di collaboratore di giustizia.

LEGGI ANCHE  Scavi di Pompei, riaffiora l'Antica Tavola calda della Regio V. I VIDEO

Il 17enne, con il quale il 56enne avrebbe avuto un litigio prima di essere ucciso, si e’ presentato stamattina presso la caserma del comando provinciale dei carabinieri di Ascoli e ha fatto dichiarazioni importanti riguardo A quanto accaduto la sera di venerdi’ 15 gennaio nel centro storico di Ascoli. Al termine il ragazzo e’ stato trasferito in una casa protetta. Domani mattina e’ intanto in programma l’udienza di convalida dell’arresto di Petre Lambru che nega ad aver materialmente compiuto lui l’omicidio di Lettieri. Proprio la vittima, prima di morire, ha telefonato al 112 rivelando chi lo aveva accoltellato.

Continua a leggere

Le Notizie più lette