Aggiornato -

giovedì, Agosto 11, 2022

Aggiornato -

giovedì 11 Agosto 2022 - 13:38
HomePrimo PianoCoronavirus, Guerra: 'Più sanzioni o arriveremo presto a 4 mila casi al...

Coronavirus, Guerra: ‘Più sanzioni o arriveremo presto a 4 mila casi al giorno’

“La grande maggioranza degli italiani e’ disciplinata e fa attenzione, sulla minoranza che non rispetta […]
google news

“La grande maggioranza degli italiani e’ disciplinata e fa attenzione, sulla minoranza che non rispetta le regole, dalle mascherine al distanziamento, bisogna intervenire con piu’ efficacia, anche con le sanzioni. Io vedrei con favore un’estensione di sanzioni su tutto il Paese. La norma senza sanzione non funziona molto”.

Lo afferma Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Oms, in un’intervista in apertura del Messaggero in cui avverte: “Ad arrivare a mille contagi al giorno serve tempo, ma poi a salire a duemila al giorno e infine a quattromila si fa in fretta. L’epidemia funziona cosi'”. Ai quattromila casi al giorno “ci arriveremo probabilmente presto, dato che stiamo assistendo sia a un aumento dei positivi che ad una accelerazione conseguente dei tempi di moltiplicazione”, osserva Guerra. “Ancora una volta, come dice giustamente il ministro Speranza, non possiamo contare su un nuovo lockdown generale. Pertanto – spiega – l’interruzione della possibile montata epidemica si potra’ ottenere con una combinazione di intensificato contact tracing e isolamento dei microcluster identificati attraverso un aumento mirato dei tamponi. Grande attenzione va posta sui trasporti pubblici e privati e ancora una campagna informativa basata sui numeri e su quanto oggettivamente sta accadendo perche’ tutti comprendano che mascherine, distanziamento, igiene e sanificazione non sono espressioni di una dittatura sociale, male fondamentali misure di protezione collettiva”.

Accanto a cio’, prosegue, occorre “aumentare il personale sul territorio per tracciare tutti i contagiati, isolare chi deve essere isolato, ricostruire la catena epidemiologica. Dobbiamo indagare i cluster piu’ complessi come quelli dalla Sardegna”. “Oggi i contagi sono relativamente pochi e sono tra persone mediamente giovani e mediamente sane”, tuttavia “anche gli asintomatici, anche i giovani perfettamente sani, devono fare attenzione, perche’ non sappiamo cosa il contagio puo’ lasciare”, sottolinea l’esperto. “Magari nulla e lo speriamo tutti. Ma la ricerca ci dice che lascia dei segni e questo non va bene. Ci sono studi importanti che stanno partendo ora per valutare i postumi. E sono postumi non solo respiratori, ma anche cardiaci, neurologici, epatici e renali”.

Antonio Carlino
Antonio Carlino
Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Allerta Meteo in Campania prorogata fino a domani sera

Allerta Meteo in Campania prorogata fino a domani sera È attualmente in vigore sulla Campania un'allerta meteo per piogge e temporali con livello di criticità...

‘Comunicatori’ al Comune di Napoli, Sugc e Odg della Campania: “Il bando va bloccato”

"Su mille nuove assunzioni al Comune di Napoli neanche una è prevista per l'ufficio stampa. Una scelta incomprensibile visto che da anni per questi...

Allevatore di bufale tenta il suicidio e scatta la protesta

Allevatore di bufale tenta il suicidio e scatta la protesta dei colleghi. Sarebbe stato un tentativo di suicidio di un allevatore che ha cercato di...

Ryanair annuncia fine biglietti a 10 euro: “Petrolio più caro”

Con l'impennata dei prezzi dell'energia, accelerata con la guerra in Ucraina, è finita l'era dei biglietti aerei a 10 euro o meno. Lo ha...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita