Terra dei fuochi, controlli tra le province di Napoli e Caserta: sequestri, denunce e sanzioni per illeciti ambientali

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Controlli interforze nella Terra dei fuochi per verificare il corretto svolgimento del ciclo dei rifiuti: nel mirino le aziende dell’area compresa tra le province di Napoli e Caserta.

Prosegue la stagione estiva di verifiche sul campo, che comporta intensificati accertamenti sulle illegalità nel ciclo dei rifiuti, mirati per categorie produttive e specifiche aree territoriali, secondo una pianificazione, coordinata dalla Prefettura di Napoli, con la Prefettura di Caserta e con le questure e le forze di polizia di entrambe le province, su programmazione dell’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania.

Ieri la seconda azione di controllo straordinario del territorio nel Comune di Afragola per la Provincia di Napoli e nel Comune di Casapesenna e San Cipriano d’Aversa per la Provincia di Caserta programmata dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Comune di Afragola per la Provincia di Napoli e nel Comune di Casapesenna e San Cipriano d’Aversa per la Provincia di Caserta.
Controllate 11 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 04 sanzionate; 40 persone identificate, di cui 11 denunciate tra lavoratori irregolari e rei di illeciti ambientali, 05 autocarri controllati, oltre 16800 mila euro di sanzioni comminate, circa 2260 mq di aree sequestrate.
In campo 27 equipaggi per un totale di 65 unità interforze appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alla Polizia di Stato di Afragola (Na), Polizia Municipale di Afragola (Na), ai Carabinieri Forestale di Napoli, alla Guardia di Finanza di Frattamaggiore (Na), ai Carabinieri Forestale di Pietramelara (Ce), ai Carabinieri di Casal di Principe (Ce), alla Polizia Municipale di Casapesenna (Ce), alla Polizia Municipale di San Cipriano d’Aversa (Ce), alla PS di Casapesenna (Ce), alla Guardia di Finanza ROAN di Napoli, alla Guardia di Finanza di Aversa (Ce), alla Polizia Provinciale di Caserta, Servizio ASL CE e ARPAC di Caserta e Ufficio Tecnico Comunale di San Cipriano d’Aversa (Ce).






LEGGI ANCHE

Incendio in una palazzina a Salerno: un ferito e residenti evacuati

Nel primo pomeriggio a Salerno si è verificato un incendio in una palazzina a due piani situata in via Irno, con conseguente evacuazione degli...

Aggredisce guardia giurata all’ospedale Villa Betania di Ponticelli

Ieri sera, poco prima delle 23, un individuo di 33 anni ha attaccato verbalmente e fisicamente una guardia giurata all'interno del pronto soccorso dell'ospedale...

Patto camorra”ndrangheta per incassare fondi covid: 15 arresti e 108 indagati

Sequestrati diamanti e orologi di lusso. I soldi riciclati in Bulgaria.

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

Ucciso a Lettere il boss dei narcos dei Monti Lattari: Ciro Gargiulo ‘o biondo

Pranzo con il piombo, anzi con i proiettili di fucile per il boss dei narcos dei Monti Lattari, Ciro Gargiulo detto ciruzzo o' biondo....

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE