Seguici sui Social

Cronaca Nera

Penisola Sorrentina: controlli e denunce dei carabinieri durante la movida. Arrestato pusher 33enne

PUBBLICITA

Pubblicato

il


I carabinieri della Compagnia di Sorrento – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di napoli – hanno controllato tutto il territorio della Penisola Sorrentina da Vico Equense a Massa Lubrense.

Il servizio è stato articolato disponendo pattuglie e posti di controllo nelle aree più centrali dei comuni costieri che sono caratterizzati, in questo periodo, dalla maggiore presenza di persone.

Principali Obiettivi: il rispetto delle disposizioni normative anti covid-19 in luoghi aperti al pubblico e nei locali; la sicurezza sulle strade; l’identificazione di persone sospette. i carabinieri hanno identificato 180 persone e controllato 95 veicoli tra auto e scooter.

15 le contravvenzioni elevate al Codice della strada per un importo complessivo di 2mila e 500 euro. Durante le operazioni è stato denunciato un giovane per guida in stato di ebbrezza al quale è stata ritirata la patente e sequestrata l’auto. Ritirate anche 2 carte di circolazione per mancata revisione periodica.

LEGGI ANCHE  Caserta, parroco minacciato dopo la messa di Capodanno

Arrestato, invece, in flagranza di reato per spaccio di cocaina p. n., 33enne incensurato di Torre del Greco. I militari hanno fermato l’uomo a Meta, da solo, alla guida della sua utilitaria. Il suo atteggiamento ha insospettito i carabinieri che hanno deciso di fermarlo e perquisirlo. Addosso aveva alcune dosi di cocaina pronte per essere vendute ma il 33enne era sempre più agitato. A quel punto si è deciso di estendere la perquisizione anche a casa sua e lì i militari hanno rinvenuto e sequestrato altra cocaina e materiale per il confezionamento delle dosi.  10 i grammi in totale trovati ed alcune centinaia di euro in contanti. Il 33enne è finito in manette e – su disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Torre Annunziata – sarà giudicato con rito direttissimo.



Continua a leggere
Pubblicità

Boscoreale e Boscotrecase

Boscoreale, esplode bomba carta davanti casa di un pregiudicato

Pubblicato

il

foto dal web

Boscoreale, esplode bomba carta davanti casa di un pregiudicato

Una potente bomba carta e’ stata fatta esplodere la scorsa notte a Boscoreale  alle nei pressi dell’abitazione di un pregiudicato, Antonino Cesarano, 29 anni, detto “o’ mericano”, sorvegliato speciale con precedenti per droga con obbligo di residenza a Boscoreale.

L’esplosione ha danneggiato il cancello di ingresso dell’abitazione e un’auto parcheggiata. Ad indagare sull’episodio sono i carabinieri di Torre Annunziata che non escludono alcuna pista investigativa.

Continua a leggere

Le Notizie più lette