Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Boscoreale e Boscotrecase

Il poliziotto narcos di Castellammare dovrà spiegare per conto di chi trasportava la droga

Pubblicato

in



E’ attesa per stamane l’udienza di convalida davanti al gip del poliziotto narcos Benedetto Cirillo, nativo di Castellammare di Stabia arrestato ieri in Calabria mentre andava in vacanza con la famiglia e ben 7,5 chilogrammi di cocaina nascosta in auto.

 

L’uomo, 40 anni, la cui famiglia è originaria di Boscoreale, vive in Sicilia ma è in servizio presso il XII Reparto Mobile di Reggio Calabria. I suoi colleghi lo descrivono come un agente intergerrimo, dovrà spiegare ai magistrati cosa ci faceva con quell’ingente quantitativo di droga in auto. Ma soprattutto dove l’aveva presa e a chi doveva consegnarla.

Cirillo è stato arrestato nella mattinata di ieri dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Locri lungo la strada di grande comunicazione Jonio Tirreno che collega Rosarno a Marina di Gioiosa Jonica.Viaggiava in auto con moglie e figlio minorenne e si stava recando in vacanza sullo Jonio. I militari dell’Arma lo hanno fermato per un normale controllo. L’agente, dopo aver esibito una fotocopia del tesserino di riconoscimento, si e’ mostrato sin da subito agitato ed insofferente al controllo, destando cosi’ nei militari il sospetto che potesse avere qualcosa da nascondere.

Sottoposto a perquisizione, alla quale hanno partecipato anche operatori della Polizia di Stato opportunamente fatti intervenire sul posto, sono stati trovate abilmente occultate all’interno di un doppio fondo ricavato dietro il vano portaoggetti le confezioni plastificate da circa 1 chilo ciascuna, per complessivi 7,5 chili di cocaina. Dichiarato in stato di arresto, al termine delle formalita’ di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Continua a leggere
Pubblicità

Area Vesuviana

I carabinieri setacciano il Vesuviano: in un deposito trovati 2mila capi di abbigliamento e 7mila mascherine. Era tutto contraffatto e destinato ai bambini

Pubblicato

in

Servizi di controllo del territorio disposti dai carabinieri del comando provinciale di Napoli nei territori di terzigno e boscoreale. I militari della compagnia di torre annunziata hanno setacciato le strade dei 2 comuni eseguendo perquisizioni su tutto il territorio.

A terzigno, denunciata per contraffazione una 70enne del posto. I carabinieri della sezione operativa della compagnia di torre annunziata hanno controllato un deposito in via zabatta intestato alla donna. Considerevole il bottino rinvenuto e sequestrato la notte prima della riapertura delle scuole: 2mila capi di abbigliamento contraffatti per bambini e quasi 7mila mascherine – non a norma e con marchi palesemente falsi – destinati ai più piccini.

A boscoreale i carabinieri della sezione radiomobile e della locale stazione – insieme ai vigili del fuoco – hanno rinvenuto e sequestrato 2 bilancini di precisione, del materiale per il confezionamento della droga, 11 proiettili ed un bossolo cal. 9×21 Luger e 600 grammi di marijuana. Di questi, 400 grammi erano già suddivisi in dosi e pronti alla vendita. Era tutto nascosto nelle aiuole pubbliche di via settetermini ed è stato utilizzato un escavatore tra le abitazioni presenti.
I servizi continueranno nei prossimi giorni

Continua a leggere



Boscoreale e Boscotrecase

Coronavirus, salgono a 11 i contagiati a Boscoreale

Pubblicato

in

Coronavirus, salgono a 11 i contagiati a Boscoreale. Sette sono di ritorno dalla Sardegna o dall’estero.

 

Sono saliti a undici i casi di positivita’ al coronavirus a Boscoreale (sette di ritorno dalla Sardegna e/o dall’Estero), tutti asintomatici in isolamento domiciliare. “Rinnovo l’invito ai miei concittadini a non abbassare la guardia riguardo al rischio contagio da Covid-19 – commenta il sindaco Antonio Diplomatico -. Il numero dei casi di positivita’ in questi ultimi giorni e’ cresciuto, anche se quasi tutti asintomatici, e per questo motivo invito tutti a rispettare le precauzioni: utilizzo della mascherina, igiene personale con frequente lavaggio e disinfezione delle mani, e mantenere il distanziamento sociale.

Queste precauzioni – aggiunge il sindaco Diplomatico – devono essere maggiormente adottate anche nei prossimi giorni quando saranno aperti i seggi per le elezioni referendarie e regionali”.

Continua a leggere



Le Notizie più lette