HomeCampaniaCaserta e ProvinciaFurto tabacco essiccato dalle serre: tre arresti nel Casertano

Furto tabacco essiccato dalle serre: tre arresti nel Casertano

google news

Furto tabacco essiccato dalle serre: tre arresti nel Casertano: sono 23 gli analoghi episodi contestati, per uno di essi ne erano stati rinvenuti stipati circa 5 quintali

Nella giornata di ieri 9 luglio u.s., i Carabinieri della Stazione di Macerata Campania (CE) hanno dato esecuzione in Portico di Caserta (CE) ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE), su richiesta di questa Procura, nei confronti di CRISTILLO Samuele (cl.’91), GRAVINA Carmine (cl. ‘73) e GRAVINA Domenico (cl.‘ 64) ed altra persona allo stato irreperibile, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie indeterminata di delitti di furto e ricettazione di tabacco essiccato (artt. 416, 110, 624, 625 e 648 c.p.).

Il provvedimento cautelare recepisce l’esito di una complessa attività investigativa, diretta da quest’Ufficio e condotta dal citato Reparto dell’Arma dal gennaio 2017 al marzo 2018 attraverso l’analisi del traffico telefonico delle utenze in uso agli indagati e del tracciato del localizzatore di posizione GPS dei veicoli dagli stessi utilizzati per commettere i furti, il tutto seguito da ulteriori attività di riscontro.

Le indagini hanno consentito di ricostruire la consumazione di 23 furti aggravati ed un episodio, contestato a due degli indagati, di ricettazione, condotte commesse in Santa Maria Capua Vetere, Macerata Campania, Curti, Cava dei Tirreni (SA) ed altri comuni della Provincia di Caserta.

In particolare, le indagini hanno permesso di acclarare che gli indagati, utilizzando veicoli oppositamente noleggiati, sottraevano di tabacco essiccato presso le serre di agricoltori locali nonché presso case rurali ove il tabacco veniva stipato. E’ stato altresì accertato che, in un’occasione, circa 5 quintali di tabacco provento di un episodio di furto contestato, erano stati ricollocati sul mercato nazionale. Il danno patrimoniale è stato quantificato in circa 85.000 euro.

Il G.I.P., a seguito della richiesta avanzata da questa Procura, applicava la misura cautelare dell’obbligo di dimora nei Comuni di rispettiva residenza. .

Antonio Carlino
Antonio Carlino
Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Oroscopo oggi, previsioni segno per segno.Leone fortunati oggi

L'oroscopo oggi. Il segno fortunato del 2 luglio è quello del Leone Ariete Forti tensioni in famiglia specie con quella acquisita, le prese di posizione dall’alto...

Pianura, il cadavere ritrovato è di Andrea Covelli: ma la famiglia non ha voluto riconoscerlo

E' di Andrea Covellii il cadavere ritrovato nel tardo pomeriggio nelle campagne di Pianura anche se la famiglia non ha voluto riconoscerlo. Sul cadavere, in...

Ischia, senza acqua zona porto e serrara fontana per blackout

Ad Ischia un blackout sta causando problemi idrici : senza acqua la zona porto e serrara fontana. Un improvviso blackout elettrico sta provocando lo...

Napoli, negli ospedali acqua gratis ai degenti per il troppo caldo

Bottiglie d'acqua gratuite il caldo estremo

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita