Droni: gara di intelligenza artificiale per sei università, c’è anche Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dai soccorsi in montagna alle ispezioni negli impianti petrolchimici o sulla rete ferrioviaria, sono molti gli ambiti in cui vengono sperimentati i droni.

La sfida ora e’ sviluppare tecnologie per usare l’intelligenza artificiale e permettere ai droni di compiere alcune attivita’ autonomamente, senza l’azione dell’uomo. Questo l’obiettivo del Drone Contest lanciato dall’azienda Leonardo, che coinvolge sei universita’ italiane, i cui progetti sono stati presentati oggi in vista della prima gara di settembre. “Nel futuro il ricorso alle tecnologie senza pilota sara’ sempre maggiore, e il Drone Contest e’ un passo fondamentale nel percorso di Leonardo per creare oggi un ecosistema forte di settore che possa portare allo sviluppo di nuovi modelli di business”, ha detto Laurent Sissmann, Senior vice President Unmanned Systems Leonardo.

Drone Contest, lanciata nel 2019, vedra’ le universita’ sfidarsi in una gara triennale di intelligenza artificiale. La prima prova, fissata per il 18 settembre 2020, vedra’ confrontarsi le squadre del Politecnico di Torino, del Politecnico di Milano, dell’Universita’ di Bologna, della Scuola Superiore S. Anna di Pisa, dell’Universita’ di Roma Tor Vergata e dell’Universita’ di Napoli Federico II, che oggi hanno presentato i loro progetti. L’obiettivo di Leonardo e’ di favorire anche la nascita di un sistema che coinvolga grandi, piccole e medie imprese, atenei, spin-off e startup. Durante la competizione i dottorandi (sostenuti da borse di studio di Leonardo), supportati dai professori e in collaborazione con gruppi universitari e Leonardo, dovranno sviluppare e proporre le capacita’ piu’ innovative dei sistemi di droni senza pilota. “Il Drone Contest e’ una prova del futuro. Un futuro che sara’ caratterizzato dall’uso di sistemi senza pilota che svolgeranno uno spettro di attivita’ che l’uomo non potra’ mai compiere con la stessa efficacia e profondita’ di analisi”, ha aggiunto Roberto Cingolani, Chief Technology & Innovation Officer Leonardo. E da quest’iniziativa, ha concluso Sissmann, “ci auguriamo nascano nuove start-up e spin-off”.







LEGGI ANCHE

Napoli, scippa i soldi dalle mani di un utente mentre paga il biglietto della metro: arrestato migrante

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Polizia di Stato sono intervenuti in zona Porta Capuana a seguito...

Latitante del clan Orlando scovato sotto casa a Marano nonostante la parrucca per camuffarsi

I carabinieri hanno arrestato il 37enne Fabio d'Agostino

Operaio Stellantis morto , aperta camera ardente ad Acerra, lunedì i funerali

Tragedia alla FCA: morto operaio a Pratola Serra, camera ardente ad Acerra. La comunità di Acerra si stringe attorno alla famiglia di Domenico Fatigati...

Camorra, il boss pentito Pasquale Cristiano: “Ci fu un summit di 30 persone per decidere di eliminarci”

La faida di camorra che nei mesi scorsi ha insanguinato le strade di Arzano e dei comuni vicini aveva trovato il suo apice nel...

Violenta lite in strada a Carinaro per una precedenza non data: il video virale sul web

A Carinaro si è verificata una violenta lite tra due automobilisti a causa di una precedenza non data. La situazione è degenerata in una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE