Asl Napoli 1, il dg Verdoliva: ‘Ricostruzioni parziali, tutelerò l’immagine dell’azienda’

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Esprimere un giudizio a caldo non sarebbe giusto. Ma ho dato mandato al mio legale – per il contenuto dei fatti, anche per come sono stati raccontati – di tutelare, anche in sede giudiziaria, l’onorabilita’ dell’Azienda e mia personale”.

Cosi’ Ciro Verdoliva, direttore generale dell’ASL Napoli 1 Centro, risponde “a quanti gli chiedono un commento – e’ scritto in una nota – rispetto agli attacchi che negli ultimi giorni stanno investendo l’Azienda, anche con attacchi personali al management”. Il 30 maggio scorso fonti del Viminale precisarono: “Nessuna decisione e’ stata assunta, fino ad ora, dal ministro dell’Interno in merito alla proposta di scioglimento della ASL Napoli 1”. “Amareggiato per le ricostruzioni parziali e sommarie proposte in questi giorni nel tentativo di demolire l’immagine dell’ASL Napoli 1 Centro” si evidenzia nella nota di oggi, Verdoliva ricorda “come l’impegno sia stato sin da subito teso a contrastare i fenomeni di illegalita’ e i comportamenti sbagliati dei singoli che vengono alla luce.

Un lavoro portato avanti con dedizione e passione per offrire ai cittadini un servizio sanitario di qualita'”. “Ogni minuto impiegato a difenderci dalla macchina del fango che e’ stata azionata – dice – e’ un minuto sprecato. Cio’ non toglie che fa male, umanamente e professionalmente, assistere a spettacolarizzazioni che con fake news miste a pochi contenuti veri, decontestualizzati e montati ad arte, hanno il solo obiettivo di danneggiare qualcuno”. “Penso – conclude Verdoliva – sia necessario e doveroso difendere l’impegno di quanti, mettendo a rischio concreto la propria integrita’ fisica, hanno reso possibile una resistenza all’emergenza con risultati inconfutabili che sono sotto gli occhi di tutti”.







LEGGI ANCHE

Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE