Whirlpool: stasera veglia degli operai a Napoli e domani evento facebook

SULLO STESSO ARGOMENTO

 Nell’area parcheggio della fabbrica Whirlpool di Napoli in via Argine stasera alle 21 i lavoratori accenderanno 350 candele, una per ognuno dei licenziamenti annunciati dalla multinazionale americana un anno fa. “La luce della speranza, che non si spegne” e’ il motto della veglia alla vigilia dell’evento del 31 maggio organizzato da Fiom, Fim e Uilm per riportare l’attenzione su una vertenza che vede da mesi un braccio di ferro tra azienda e sindacati supportati dal governo e dalla Regione.

Domani, poi, in diretta facebook alle 10.00 sulla pagina ufficiale whirlpoolnapolononmollaitaliacheresiste, i segretari nazionali di Fim Fiom Uilm, i segretari regionali di Cgil Cisl Uil e i territoriali di categorie, con istituzioni e personalita’ del mondo della cultura e della politica faranno il punto su questi lunghi mesi della vertenza. “Un momento importante – sottolineano in una nota, Giovanni Sgambati, numero uno della Uil Campania, e Antonio Accurso, segretario generale Uilm Campania – per ribadire le ragioni di un no alla chiusura e alla delocalizzazione, per il rispetto degli impegni e degli accordi istituzionali. Un momento che riaffermera’ la grande unitarieta’ e la coralita’ di impegni tra sindacati, istituzioni e societa’ civile”. “Napoli non molla – dicono i due sindacalisti – anche e soprattutto in un momento in cui l’Italia che resiste ha bisogno di punti fermi da cui ripartire nella determinazione che si uscira’ dalla crisi solo se si riuscira’ a tenere tutti insieme”. (AGI)Lil 291912 MAG 20 NNNN







LEGGI ANCHE

Camorra, 50 anni di carcere per il racket del pane ai nuovi Lo Russo di Miano

I nuovi capi del clan Lo Russo di Miano, accusati di estorsione aggravata, per il cosiddetto racket del pane hanno incassato 50 anni di carcere. Lee condanne hanno riguardato Salvatore Di Vaio, 48 anni, detto "Totore o' Cavallo",  Alessandro Festa, 24 anni, Cosimo Napoleone, 33 anni, Fabio Pecoraro, 26 anni, Giovanni Perfetto, 59 anni, detto "o' mostr ("il mostro", ndr) e Raffaele Petriccione, 25 anni, detto "Raffaele o' pazz" sono stati condannati a 7 an...

Qualiano, 15enne in giro con tirapugni, coltello e proiettile

Un 15enne di Qualiano è stato denunciato per il possesso di armi dopo essere stato fermato dai carabinieri in sella a uno scooter senza assicurazione. Durante un controllo alla circolazione, i militari hanno scoperto un tirapugni, un coltello a scatto di 21 centimetri e 49 cartucce a salve nascoste nel sottosella del veicolo. Il giovane, che era in compagnia di un amico,  è stato trovato particolarmente nervoso al momento dell'arresto. Il materiale è stato sequestrato insieme allo...

Teatro Bolivar: per la rassegna ‘Piccole storie di eroi’, in scena ‘Pierrot Napoliter’

Continua, con il terzo dei quattro spettacoli, la rassegna #Familyhero, a cura di Martina Zaccaro, pensata per tutta la famiglia. Il Teatro Bolivar, via Bartolomeo Caracciolo 30, diretto da Nu’Tracks, ospiterà sabato 2 marzo alle ore 17.00 la rassegna teatrale "Piccole storie di eroi" a cura di Martina Zaccaro. Lo spettacolo offerto dalla Compagnia Poster - Popolare d’Avanguardia, intitolato "Pierrot Napoliter", è parte del programma educativo per le famiglie denominato "FamilyHero". Tratto liberamente dal celebre film...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE