Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

‘Vi prego fate in modo che il suo sacrificio non sia dimenticato’, lo straziante appello della sorella del poliziotto Apicella

Pubblicato

in




“Vi prego fate in modo che il suo sacrificio non sia dimenticato “ –l’appello straziante della sorella di Apicella, il poliziotto eroe caduto per fermare i rapinatori. Borrelli e Simioli: “Non permetteremo mai che venga dimenticato, diventerà il simbolo della lotta alla criminalità”.

 

Un messaggio straziante è stato lanciato da , sorella dell’agente Lino Apicella, il poliziotto caduto nel tentativo di ostacolare la fuga di alcuni rapinatori.“Vi prego fate in modo che il suo sacrificio non sia dimenticato e non sia stato invano per tutti noi e quelli che come mio fratello hanno creduto nella giustizia” – è uno stralcio del post Facebook che ha, durante la giornata del 19 maggio, pubblicato attraverso il proprio profilo. Con tale post la sorella del valoroso agente chiede a tutti di condividere le sue parole, che mostrano quanto possa essere lacerante il dolore per la scomparsa del fratello, che sta lasciando un vuoto nella sua vita, in quella di tutti i suoi familiari, in quella della moglie e dei suoi due figli, affinché Lino non venga mai dimenticato.

 

“Lino non verrà mai dimenticato, non lo permetteremo, la gente onesta e perbene non lo permetterà. Diventerà il simbolo della lotta alla criminalità, rappresenterà il sacrificio che gli uomini delle forze dell’ordine ogni giorno mettono in campo per difendere i cittadini dalla criminalità e dall’illegalità. Il sacrificio di Apicella non sarà stato invano, servirà ad avvicinare ancora di più la cittadinanza alle istituzioni e alle forze dell’ordine, perché solo lottando insieme si può sconfiggere l’ingiustizia e la criminalità, tutta la gente onesta la pensa allo stesso modo. Ci stringiamo al dolore della sorella di Lino, le siamo vicini, le sue parole non andranno al vento.

Intanto continua la raccolta fondi per sostenere la moglie di Apicella, per chi volesse contribuire: IBAN CONTO CORRENTE APERTO A FAVORE FAMIGLIA DI APICELLA PASQUALE DECEDUTO IN SERVIZIO IN DATA 27.04.2020 IT43C0310439950000000823930 Benef. Giuliana Ghidotti Apicella (moglie)”- hanno commentato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Ruba 50 euro ad un ipovedente a Roma, denunciato 20enne napoletano

Pubblicato

in

accoltella vicino

Roma. Venditori di calzini rubano 50 euro ad un ipovedente: identificato e denunciato uno dei ladri, un 20enne originario di Napoli.

Quando hanno capito che l’uomo che stava passeggiando fra via Tuscolana e via Calpurnio Fiamma era un ipovedente, due ragazzi di origine campana, intenti a vendere i loro articoli in strada, dei calzini, ne hanno approfittato e gli hanno rubato dal portafogli 50 euro. La vittima, tuttavia, si è rivolta immediatamente agli investigatori del commissariato Tuscolano, ed è riuscita a dare una sommaria descrizione dei due, ricorrendo soprattutto al colore dei capi di abbigliamento indossati dai malviventi, tra l’arancio e il rosso e precisando ai poliziotti che sarebbe stato comunque capace di riconoscere il tono della loro voce. E’ partita così la ricerca da parte degli agenti che sono riusciti in breve tempo a fermare uno dei responsabili, individuato grazie al colore rosso della sua felpa. A chiudere poi il cerchio intorno al giovane 20enne, originario di Napoli, le dichiarazioni di alcuni passanti che hanno assistito all’episodio e il riconoscimento, da parte della vittima, del loro timbro della voce. Il giovane è stato quindi denunciato e a suo carico è stato emesso un foglio di via obbligatorio dalla città di Roma della durata di 2 anni.

Continua a leggere

Le Notizie più lette