Seguici sui Social

Cronaca Giudiziaria

‘Cold case’ di camorra risolto grazie ai pentiti: ordinanza per due dei fratelli Lo Russo

PUBBLICITA

Pubblicato

il



‘Cold case’ di camorra risolto grazie ai pentiti: ordinanza per due dei fratelli Lo Russo. Nella mattinata di ieri, 15, la Squadra Mobile di Napoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della DDA di Napoli nei confronti di:

1. LORUSSO Domenico, nato a Napoli il 20.3.1958;

2. LORUSSO Giuseppe nato a Napoli il 18.12.1954,

Gli indagati sono chiamati a rispondere, in concorso con altri soggetti successivamente deceduti, di omicidio aggravato. Si tratta di vicende risalenti al 1989 ed in particolare dell’omicidio di  Espedito Ussorio, avvenuto a Napoli in data 18.10.1989, in questa via Janfolla. L’omicidio dell’Ussorio si colloca nel periodo in cui il clan Lo Russo e il clan Licciardi erano parte integrante dell’Alleanza di Secondigliano e trova il proprio movente nella presunta appartenenza della vittima all’organizzazione criminale facente capo a Raffaele Cutolo.

LEGGI ANCHE  Stroncato dal Covid ad 84 anni: morto in Svezia il giornalista campano Angelo Tajani

Le indagini svolte dalla Squadra Mobile sotto il coordinamento della DDA hanno consentito di acquisire riscontri di diversa natura alle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia tanto da delineare un grave quadro indiziario nei confronti dei fratelli Lo Russo.Giuseppe Lo Russo è già detenuto in regime detentivo speciale ed ha riportato condanne per omicidio oltre che per contestazioni associative. Domenico Lo Russo è già detenuto per altro.


Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Abusi sessuali su nipote minorenne: arrestato 60enne in provincia di Benevento

Con l’accusa di aver abusato della nipote minore è stato arrestato un 60enne della provincia di Benevento.

Pubblicato

il

foto dal web

Abusi sessuali su nipote minorenne: arrestato 60enne in provincia di Benevento

Con l’accusa di aver abusato della nipote minore è stato arrestato un 60enne della provincia di Benevento. Gli agenti della Squadra mobile della Questura sannita, coordinati dai magistrati della locale procura, hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale pluriaggravata in danno della giovane, minore di 16 anni. Le indagini hanno consentito di accertare che, da giugno 2016 a novembre 2018, l’indagato avrebbe fatto sottoposto la ragazzina a una serie di abusi sessuali.

LEGGI ANCHE  Lettere piange l'architetto Bartolo Sorrentino, morto per covid

Ad avvalorare il compendio probatorio i racconti della madre della minore e di altre persone informate sui fatti, il tutto riscontrato dall’esito dell’incidente probatorio del febbraio scorso. In seguito alle violenze subite nella giovane vittima si è sviluppata una sindrome da stress post traumatico che l’aveva portata ad avere incubi notturni e crisi respiratorie, arrivando ad autoinfliggersi lesioni corporali procurandosi una serie di ferite, disturbo accertato in sede di indagini preliminari da un consulente tecnico nominato dal pm.

Continua a leggere

Le Notizie più lette