Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Quartieri di Napoli

Napoli, tamponi diagnotisci per coronavirus non autorizzati: denunciato titolare di una struttura a Soccavo

Pubblicato

in



Continuano senza sosta i servizi svolti per garantire il rispetto dei provvedimenti restrittivi adottati per l’emergenza epidemiologica da “COVID-19” disposte dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma anche al fine di contrastare le condotte di chi – approfittando dell’attuale situazione emergenziale – pone in essere pratiche commerciali scorrette, paventando la possibilità di eseguire tamponi/esami diagnostici finalizzati al riscontro della presenza del Covid-19, tenuto conto che tale diagnosi è consentita esclusivamente alle strutture accreditate presso l’Istituto Superiore di Sanità.
In tale contesto il N.A.S. Carabinieri di Napoli, insieme a personale del Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Napoli e del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL NA/1 Centro, nel corso dei servizi hanno eseguito presso i poliambulatori di un istituto diagnostico del quartiere napoletano di Soccavo una verifica tesa ad appurare lo svolgimento di test di rilevazione del coronavirus.

Sono state accertate violazioni di carattere amministrativo ovvero riscontrate carenze sanzionate dalla D.G.R.C. n.7301/2001 e smi, ed in particolare:
– utilizzo di locali siti al secondo piano della struttura non autorizzati, utilizzati quale deposito materiali/spogliatoio;
– carenze di natura igienico-sanitarie, che saranno oggetto di segnalazione all’autorità competente (ASL NA/1 CENTRO);
Al termine dell’attività ispettiva il titolare dell’istituto è stato diffidato dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL NA/1 Centro a interdire l’area non autorizzata e al ripristino dello stato dei luoghi così come tecnicamente autorizzato.
Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri del Nas e della Guardia di Finanza, finalizzati a tutelare la salute pubblica, i consumatori e gli operatori onesti contrastando i comportamenti illegali e fraudolenti che sfruttano l’attuale emergenza sanitaria determinata dal “Covid-19”.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, crollano i pannelli della parete sui tornelli della Linea 1 della Metro a Salvator Rosa

Pubblicato

in

Napoli, crollano i pannelli della parete sui tornelli della Linea 1 della Metro a Salvator Rosa.

 

Metro linea 1 Salvator Rosa, crollano i pannelli della parete sui tornelli. L’uscita già chiusa da tempo
Metro Linea 1 crollano pareti all’uscita di Salvator Rosa: l’accesso era già chiuso da mesi a causa di gravi infiltrazioni nei sottoservizi fognari. Giuseppe Alviti leader Federazione nazionale Lavoratori: “Ieri con la pioggia è crollato tutto. Per fortuna non c’è stato nessun ferito, essendo chiusa da tempo e sia dipendenti che cittadini sono al riparo. La situazione è molto grave ed i tempi di ripristino saranno lunghi. Noi come Federazione nazionale Lavoratori abbiamo sempre denunciato alla Regione Campania e al Comune di Napoli le ataviche problematiche di una Metro definita tra le più belle d ‘ Europa ma auspichiamo prima che realmente funzioni come tale e che non ci siano morti”.

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, Alto impatto nella Movida di Mergellina: 133 identificati

Pubblicato

in

Napoli, Alto impatto nella Movida di Mergellina: 133 persone identificate.

 

Ieri sera gli agenti del Commissariato San Ferdinando, dell’Ufficio Prevenzione Generale, della Sezione Polizia Stradale, della Polizia Locale e i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il supporto delle Unità Cinofile antidroga e del Reparto Mobile di Napoli, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona degli chalet di Mergellina e nelle vie limitrofe interessate dalla “movida”.

Nel corso dell’attività sono state identificate 133 persone di cui 22 con precedenti di polizia; sono state controllate 71 autovetture e contestate 8 violazioni del Codice della Strada per guida senza patente e mancata copertura assicurativa.

Inoltre, gli operanti hanno effettuato controlli a tre bar, in via Caracciolo e in via Mergellina, in cui hanno verificato la presenza delle prescritte autorizzazioni amministrative.

Infine, in un bar di via Caracciolo i militari della Guardia di Finanza hanno sequestrato circa 40 kg di sigarette per mancanza di patentino (poiché scaduto) ed hanno denunciato il gestore per detenzione di tabacchi lavorati nazionali senza le previste autorizzazioni.

Continua a leggere



Le Notizie più lette