Foto Simone Lanari

E’ morto Detto Mariano. Aveva ottantadue anni il compositore, arrangiatore,  paroliere, pianista, produttore discografico ed editore musicale. Ha collaborato con molti artisti, tra cui Adriano Celentano, Al Bano, I Camaleonti, Mario Del Monaco, Mina e Lucio Battisti, realizzando gli arrangiamenti di alcune canzoni entrate nella storia della musica leggera italiana e diventando uno dei piu’ noti arrangiatori italiani. Compose inoltre le musiche per molte canzoni e colonne sonore di successo.

‘L’immensità’, scritta con Mogol, fu al centro di una discussione con Don Backy che ne rivendicava la paternità. Ed è stato proprio lui, al secolo Aldo Caponi, su Facebook ha scritto: “Proprio qualche minuto fa, il mio amico ed ex batterista Riziero Bixio, mi ha comunicato una ferale notizia, ovvero la morte del mio amico e arrangiatore di tanti miei successi, Detto Mariano. Inutile dire che la notizia mi ha agghiacciato, scrive. Solo gli stupidi potranno pensare il contrario, in base alle nostre vicende tumultuose sulla paternità delle canzoni. Ciononostante non sarò ipocrita a tal punto da non restare fermo sulle mie posizioni di sempre, nei suoi confronti. Ormai, non ci sarà più tempo per convincerlo a restituirmi la parte che si è annessa di quei brani, senza averne titolo, e spero che il peso di quella storia e della terra gli sia comunque lieve”. Continua fino a chiudere il lungo post con: “Ciao Dick, lo sai che in fondo ti voglio bene (e sono certo anche tu a me). Aldo.”