Sono arrivati a Napoli da clandestini via mare, su una motonave in Grecia. Due stranieri sono stati recuperati da una motovedetta della Capitaneria di Porto partenopea, dopo essersi gettati in acqua di fronte al molo 21 a Calata porta di Massa, zona di attracco dei traghetti. I due sono stati affidati prima alle cure del 118, poi portati all’ospedale San Paolo e al Pellegrini per il ricovero. La Polmare sta lavorando alla loro identificazione.

Pensione di inabilità per gli operai Isochimica, c’è la circolare

Notizia Precedente

Coronavirus: contagiato dipendente del comune di Quarto

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..