Seguici sui Social

Attualità

Coronavirus: Iva Zanicchi si isola dopo aver incontrato Chiambretti

Pubblicato

in


Pubblicità


“Sto benissimo, giusto un po’ di raffreddore, ma ovviamente me ne sto buona a casa. Stasera sarei dovuta andare da Mario Giordano a “Fuori dal coro”, ma ovviamente ho disdetto”. Iva Zanicchi, 80 anni appena compiuti, ospite fissa di “#CR4 La Repubblica delle donne’, racconta all’AGI di aver saputo della positività del conduttore Piero Chiambretti ieri, in via ufficiosa, da Cristiano Malgioglio, altro ospite fisso della trasmissione e quindi ufficialmente oggi, dalla produzione del programma. Iva Zanicchi ha partecipato alla trasmissione del 4 marzo, l’ultima andata in onda prima della sospensione del programma interrotto, come Mediaset precisa all’AGI, non perché il conduttore fosse positivo ma per un ripensamento dei palinsesti (con il sacrificio di una gran fetta dell’intrattenimento) dettato dall’emergenza coronavirus e dall’esigenza di tenere a casa, tutelandolo, il personale non strettamente necessario.

Pubblicità

Con la cantante-opinionista in studio c’erano Cristiano Malgioglio, Lory Del Santo, Francesca Barra (la giornalista sposata con l’attore Claudio Santamaria), la ex gieffina Ambra Lombardo, Vittorio Feltri, Jessica Notaro (la puntata ha celebrato in anticipo l’8 marzo e la Notaro si è esibita in un duetto con il cantante Antonio Maggio), Clizia Incorvaia e anche una star come Michelle Hunziker. Erano invece in collegamento e quindi non a contatto con Chiambretti, Vittorio Sgarbi e la giornalista Annalisa Chirico. “Domani scadono i 14 giorni di incubazione e quindi spero che tutto vada bene”, spiega Zanicchi, che dall’ultimo contatto con Chiambretti ad oggi, racconta all’AGI, è stata ospite dalla D’Urso e, proprio ieri, a “Dritto e Rovescio” di Paolo Del Debbio: “Ma siamo sempre stati a debita distanza, ieri con Del Debbio neanche ci siamo salutati. Certo che se avessi saputo prima di Chiambretti me ne sarei stata a casa”. Alla Zanicchi adesso preme, soprattutto, avere notizie del conduttore ricoverato a Torino (“un amico prima che un collega”) e di sua madre. Un po’ di preoccupazione, non lo nega, c’è: “Il fatto che Chiambretti sia stato contagiato un po’ deve metterci in allarme, è ovvio, ma non bisogna cedere al panico, serve un po’ di realismo. Ho sentito al telefono oltre a Malgioglio anche la Lombardo: stanno bene, anche se ovviamente quando ti spaventi ti senti molti sintomi addosso”. Iva Zanicchi è  nella sua casa in Brianza, a 15 km da Bergamo da dove arrivano brutte notizie ogni giorno: “Ho dei ricordi dell’asiatica, ma non hanno niente a che vedere per drammaticità con quelli di oggi. L’unica è starsene a casa barricati”.

Continua a leggere
Pubblicità