whirlpool napoli



Napoli. Vertenza Whirlpool: il Prefetto di Napoli, Marco Valentini, ha ricevuto una delegazione sindacale rappresentativa dei lavoratori dello stabilimento di Napoli, in presidio dinanzi al Palazzo del Governo. All’incontro con il Prefetto  hanno partecipato i  Segretari provinciali CGIL e UIL, unitamente ai Segretari di categoria delle tre confederazioni ed alle RSU, che hanno espresso forte preoccupazione  a seguito delle dichiarazioni dei vertici  aziendali che confermerebbero la volontà di cedere lo stabilimento entro il 31 ottobre 2020. Il Prefetto ha sottolineato l’esigenza che le legittime forme di si svolgano in un quadro di legalità, nonché condiviso le preoccupazioni per l’evolversi della vicenda, assicurando ogni possibile intervento nei confronti del Governo, che ha da tempo all’attenzione la problematica in un tavolo appositamente costituito presso il MISE. Gli operai hanno annunciato una nuova ondata di manifestazioni e presidi negli stabilimenti dopo la rottura del tavolo triangolare al Mise. Ad aprile, scadranno gli ammortizzatori sociali già in atto, e le prospettive degli altri sei stabilimenti della multinazionale degli elettrodomestici in Italia non sono rosee. Nel pomeriggio, una manifestazione si è svolta a Fabriano a favore degli impiegati che lavorano anche per lo stabilimento di Melano, fuori città e che avevano indetto uno sciopero di otto ore a livello territoriale. Gli impiegati della sede centrale di Fabriano temono il trasferimento di alcune funzioni in direzione della Polonia. “Chiediamo il rispetto dell’accordo sottoscritto nell’ottobre 2018 in cui si conferma la centralita’ di Fabriano per tutte le funzioni impiegatizie presenti nel giorno della firma dell’accordo e il ricollocamento delle persone a oggi in solidarietà al massimo utilizzo – scrivono le Rsu di Fiom, Fim e Uilm -. Non siamo più disposti a tollerare prese di posizione unilaterali dell’azienda in termini di tagli, delocalizzazioni o outsourcing”. Venerdì prossimo un’altra agitazione sindacale è prevista nello stabilimento di Comunanza, in provincia di Ascoli Piceno.

LEGGI ANCHE  Napoli, inchiesta sulla morte del bimbo in via Foria
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

All’interno dello stadio prima di Verona-Juve sfuggono alla polizia: tre arresti. C’è un ischitano

Notizia precedente

Giugliano, dimissioni dei consiglieri: il Prefetto scioglie il Consiglio e nomina il commissario

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..