Morto sul lavoro a Benevento. Paolo Capone, Leader UGL: ‘Necessaria più cultura della sicurezza e maggiori controlli’

“L’UGL è vicina alla famiglia dell’operaio che ha perso la vita sul posto di lavoro a Benevento, un’ennesima tragedia che poteva essere evitata. È necessario promuovere una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, soprattutto dove il rischio di incidente è alto”. Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, commentando la morte di un operaio di 58 anni, caduto da un’impalcatura sul posto di lavoro presso la stazione di Benevento. “In tal senso, continua il tour dell’UGL ‘Lavorare per vivere’ volto a sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni sul triste fenomeno delle ‘morti bianche’. Diciamo basta a queste stragi continue e silenziose”.

Altre storie
terremoto in irpinia
Due scosse di terremoto nella notte a Reggio Calabria