Lunedì 9 marzo alle ore 18.30 presso la Feltrinelli di Salerno (Corso Vittorio Emanuele, 230), presentazione di “Il tempo che resta” (Alessandro Polidoro Editore) di Michelle Grillo. Con l’autrice dialogheranno Alfonso Amendola e Barbara Cangiano. Letture di Brunella Caputo.

Soprattutto qui dentro, che di pietà ce n’è ben poca, ho imparato una cosa importante: che non si cade mai definitivamente in basso e che il fondo non esiste affatto. Anna è una giovane donna che si trova bloccata fuori dal mondo per motivi che non conosce e di cui sembra non curarsi, costretta a vivere entro le mura di un istituto –
tra le diagnosi dei medici, le compagne di stanza – e il senso d’inadeguatezza che fin dall’infanzia avvolge la sua esistenza. Cresciuta in una famiglia a cui non sente di appartenere e segnata dai sensi di colpa verso il fratello Michele, mai realmente amato, Anna vive il tempo che le resta come fosse lo spazio utile per provare a ridefinire il suo essere, il suo posto nel mondo, che oscilla tra la possibilità di riscrivere la propria storia o il soccombere a essa.
Nella narrazione emergono episodi dolorosi e poco chiari, ricordi mai elaborati, che sono come sabbia raggrumata che ostruisce il passaggio. Anna trascina il lettore in un abisso di sensazioni e memorie spiacevoli, lasciando
però tutti, persino sé stessa, un passo indietro rispetto alle vicende reali. Soltanto sul finale, il non detto lascerà il posto a una verità di cui nemmeno Anna è mai stata realmente consapevole.
Il 27 febbraio, a due anni da Io sono qui, Michelle Grillo torna a raccontare di vite lacerate ma mai interrotte, con una scrittura diretta in grado di tracciare in pochi tratti anche le psicologie più controverse.
L’autore
Michele Grillo è nata a Nizza, in Francia, nel 1981. Laureata in Scienze della Comunicazione, ha lavorato come giornalista pubblicista per il quotidiano La Città del gruppo editoriale Repubblica-l’Espresso, ed è stata interprete di francese e libraia. Fino al 2019 ha curato la direzione artistica del Freadom Book.
La collana Perkins è la collana di narrativa italiana della Alessandro Polidoro Editore. I narratori contemporanei vivono in questo progetto per raccontare il nostro tempo.