Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Sport

Nuoto: premiati a Napoli atleti campani al Maschio Angioino

Pubblicato

in



”Il 2019 e’ stato un anno da incorniciare, non soltanto per le Universiadi a Napoli e in Campania, ma per i prestigiosi risultati ottenuti dai nostri atleti nelle discipline acquatiche”. Ha cosi’ dichiarato il presidente del Comitato Regionale Campano della FIN, Paolo Trapanese, nel corso della tradizionale cerimonia di premiazione degli atleti campani, distintisi nelle varie discipline natatorie nel corso della passata stagione agonistica, svoltasi presso la Sala dei Baroni al Maschio Angioino a Napoli. E’ stata anche l’occasione per fare un bilancio sullo stato degli impianti sportivi in Campania con il sindaco, Luigi de Magistris, il presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli, il questore, Alessandro Giuliano, il presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vice presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Cosimo Sibilia, l’assessore allo Sport del Comune, Ciro Borriello, il presidente del Coni Regionale, Sergio Roncelli, e il presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Carlo Verna. ”Napoli e la Campania si riconfermano protagoniste nello sport – ha detto de Magistris – Siamo grati ai talenti e ai giovani nostrani perche’ sono ambasciatori nel Mediterraneo, insieme possiamo vincere le prossime sfide”. ”Vogliamo che ci siano impianti aperti dalle 7 alle 23 – ha aggiunto la massima carica nazionale della FIN, Paolo Barelli – con una piena collaborazione con l’Amministrazione comunale, le societa’ e le associazioni”. La cerimonia e’ stata anche una galleria di premi speciali e riconoscimenti, tra cui il ‘Premio del Cuore’, assegnato a Tommaso e Pina Castaldo, genitori del piccolo Matteo, nato con una grave malformazione ma esempio di dedizione, determinazione, di passione nei confronti del nuoto e della vita. Premiati anche l’attore napoletano Gino Rivieccio, il commissario straordinario dell’Agenzia Regionale per le Universiadi Gianluca Basile, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, il consigliere scientifico della Marina Militare, Giuseppe Noschese, e gli attori Geremia Longobardo e Mario Massimiliano Cutolo, ideatori dello spettacolo ‘Uno contro Zero’ col quale hanno voluto ricordare l’indimenticabile campione di pallanuoto Enzo D’Angelo.

Continua a leggere
Pubblicità

Sport

Coronavirus, Lega Pallavolo Serie A e Federlab Italia siglano protocollo d’intesa per l’esecuzione di tamponi e test ai club

Pubblicato

in

Coronavirus, Lega Pallavolo Serie A e Federlab Italia siglano protocollo d’intesa per l’esecuzione di tamponi e test ai club.

La Lega Pallavolo Serie A, e Federlab Italia, tra le principali associazioni di categoria del comparto dei laboratori di analisi cliniche e dei centri poliambulatoriali privati accreditati con il SSN, hanno siglato un protocollo d’intesa per l’esecuzione di tamponi e test per la ricerca degli anticorpi contro il virus della Sars Cov2, ai tesserati dei 48 Club di SuperLega, Serie A2 e A3 aderenti del Consorzio. L’associazione metterà a disposizione dei team la propria rete di laboratori (oltre 2mila strutture associate presenti su tutto il territorio nazionale), così da supportare le squadre della Lega Pallavolo Serie A nella sorveglianza epidemiologica e nel monitoraggio dei casi sospetti di Covid. Un call center dedicato sarà a disposizione dei club. Quindi, a seconda dei laboratori più vicini, ci si organizzerà in base alle necessità, inviando personale specializzato direttamente nei centri sportivi o nelle sedi individuate dalle società, così da poter eseguire lo screening direttamente “a domicilio” ed in tutta sicurezza, nel pieno rispetto delle normative regionali.
“Dopo quelli con la Lega Pro di Calcio, la Lega Nazionale Pallacanestro (LNB) e la Lega Pallavolo Serie A Femminile, sigliamo un altro importante protocollo in ambito sportivo, questa volta con il mondo della pallavolo maschile. Il tutto a conferma del ruolo sempre più centrale che la nostra associazione, intesa anche come network di aziende, sta svolgendo nel vasto panorama delle strutture poliambulatoriali italiane” spiega Gennaro Lamberti, presidente di Federlab Italia. “Grazie allo sforzo prodotto dai nostri associati, siamo pronti ad offrire tutto il supporto che occorre per garantire sicurezza certificata ai ragazzi del volley italiano con l’auspicio che presto lo sport tutto possa tornare alla normalità”, conclude Lamberti.

 

Continua a leggere



Coronavirus

Stadi, Spadafora: ‘In arrivo il protocollo per garantire riaperture graduali’

Pubblicato

in

Stadi, Spadafora: ‘In arrivo il protocollo per garantire riaperture graduali’

Un protocollo per garantire la riapertura in sicurezza di stadi e impianti dove si svolgono tutte le discipline sportive sia quelle principali che le minori. Lo ha annunciato il ministro dello sport Vincenzo Spadafora rispondendo ad una interrogazione parlamentare alla Camera su questo tema. Il ministro ha detto che il documento verra’ probabilmente approvato “all’unanimita’ dalle regioni gia’ da domani” e consentira’ di proseguire sulla strada in precedenza intrapresa “perche’ proprio il rigore e attenzione che abbiamo avuto, ci ha permesso di portare a conclusione i campionati in sicurezza e ci permettera’ di avere riaperture graduali con l’obiettivo di avere il rientro negli stadi e in tutti gli impianti sportivi in modo omogeneo. Ed e’ quello che ci apprestiamo a fare con il documento predisposto. Vediamo che in altri Paesi, come Gran Bretagna o Francia, la situazione e’ ben diversa,con gli stadi chiusi probabilmente fino a primavera”.

Spadafora ha sottolineato che grazie al rigore avuto nei mesi scorsi “con il Dpcm del 7 agosto abbiamo acconsentito ad alcuni numeri e abbiamo chiesto e ottenuto che si potesse, per alcuni eventi non continuativi, come gli Internazionali, una certa partecipazione di pubblico. Poi la Figc lo ha chiesto anche per il calcio ma il Cts ha bocciato sostenendo che non c’erano le condizioni per consentire l’accesso al pubblico in modo continuativo. Ma la novita’ di queste ore e’ che abbiamo avuto un incontro con Bonaccini e tutte le rappresentanze per la realizzazione del protocollo che poi discuteremo insieme come governo e Cts, per le riaperture in sicurezza e questo lo faremo, anche alla luce dei dati che arriveranno per esempio dalle scuole”.

Continua a leggere



Le Notizie più lette