La Linea 1 della Metropolitana di Napoli continua il suo servizio dalla stazione di Colli Aminei fino a Garibaldi. Ciò al fine di consentire il completamento dei necessari accertamenti sul tratto interessato dall’incidente del 14 gennaio, per cui il binario a Piscinola è sotto sequestro e, di conseguenza, la tratta non può che partire dai Colli Aminei. Infatti, le fermate precedenti di Chiaiano e Frullone non sono delle stazioni, con il relativo scambio, ma più semplicemente delle fermate da cui il treno non potrebbe invertire la sua marcia. Questa la ragione per la quale quei due luoghi restano esclusi dal servizio.Al fine di contenere il disagio per gli utenti dell’area nord di Napoli e sulla tratta Scampia-Colli attiva la navetta bus 665 con frequenza programmata nell’ordine dei 10/15′. In più è possibile ricorrere anche alle linee C67 (Scampia-Capodimonte), 178 (Piscinola-Dante) ed R5 (Scampia-Garibaldi) sulla cui offerta si è intervenuti in questi giorni potenziandola per ridurre il disagio dei cittadini. Per i collegamenti dall’Area nord, oltre che la linea 165 di Anm (Cardarelli-Marano-Giugliano) sono attivi i servizi autorizzati da Città metropolitana sulla tratta specifica per i quali è previsto il prolungamento da Chiaiano alla zona ospedaliera. Anm si scusa per i disagi ai cittadini e ringrazia anche tutto lo staff, dagli autisti su gomma e ferro, agli addetti ai controlli e alle stazioni, ai dipendenti per lo sforzo eccezionale che stanno mettendo in campo anche in questi giorni.

Ottaviano, domenica il conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Notizia Precedente

Napoli: esonerato Baronio, tecnico della Primavera

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..