Prima dello schianto, l’elicottero con a bordo la leggenda del basket Kobe Bryant, stava salendo di quota per evitare il fitto strato di nubi. Secondo quanto reso noto dal National Transportation Safety Board, che sta indagando l’incidente nel quale oltre a Kobe e alla figlia Gianna hanno perso la vita altre 7 persone, questa e’ stata l’ultima informazione data ai controllori di volo dal pilota. I radar suggeriscono che l’elicottero sia salito oltre i 700 metri.  Il pilota aveva chiesto una autorizzazione speciale a volare nella fitta nebbia pochi minuti prima dello schianto ed era ad un’altezza di 427 metri. Poi aveva richiesto ai controllori di volo di fornire un collaboratore che seguisse il volo ma gli era stato detto che l’elicottero volava troppo basso. Circa quattro minuti dopo, il pilota ha informato che stava salendo per evitare uno strato di nubi. Quando gli è stato chiesto cosa intendeva fare, non c’è stata risposta. Il data del radar indicano che l’elicottero era salito a 701 metri e poi ha cominciato a precipitare verso sinistra.

Mille euro al mese, pesce fresco, capretti e champagne: così i carabinieri collusi venivano pagati dal clan

Notizia Precedente

Protesta dei detenuti nel carcere di Campobasso: tre feriti

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Mondo