Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Cacciatore napoletano sorpreso nel Casertano con ‘prede’ di specie protetta: denunciato

Pubblicato

in



Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora, nel corso di un’attività di controllo dell’esercizio venatorio, avvalendosi anche di personale appartenente all’E.N.P.A. di Caserta, in comune di Conca della Campania, alla località “Contrada Patierno”, hanno sottoposto a controllo il carniere di caccia di. F.S. da Napoli dell’età di anni 50 nel quale risultavano abbattuti un esemplare di frosone ed un esemplare di merlo.

Considerato che l’esemplare di frosone (Coccothraustes coccothraustes), appartenente alla famiglia dei fringillidae, risulta tra le specie particolarmente protette, di cui all’allegato II della Convenzione di Berna del 19/09/1979, e che l’esemplare di merlo abbattuto rientra invece tra le specie non attualmente cacciabili dal calendario venatorio della Regione Campania, hanno proceduto al sequestro giudiziario nei confronti del predetto Sig. F.S. dei seguenti mezzi di caccia, corpi di reato e cose pertinenti al reato costituiti da:

· fucile da caccia semiautomatico calibro 12 marca franchi benelli e n° 4 cartucce cariche;

· n° 1 carcassa di esemplare di frosone;

· n° 1 carcassa di esemplare di merlo,

deferendo all’A.G. il predetto per le violazioni penali previste dalle norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio di alla legge nr. 157/92.

Continua a leggere
Pubblicità

Avellino e Provincia

Candidato al comune di Ariano Irpino muore d’infarto nel giorno delle elezioni

Pubblicato

in

Candidato al comune di Ariano Irpino muore d’infarto nel giorno delle elezioni.

 

Un candidato al consiglio comunale di Ariano Irpino e’ morto stroncata da un infarto subito dopo aver lavorato al ripristino della viabilita’ per un incidente avvenuto la notte scorsa tra Carife e Vallata. Anselmo Jose’ La Manna, 58 anni di origini venezuelane, era conosciuto per le sue battaglie ambientaliste. Nel 2008 capeggio’ la rivolta contadina tra Ariano Irpino e Savignano Irpino per evitare che in contrada Pustarza venisse realizzata una discarica nel periodo piu’ critico dell’emergenza rifiuti.

Sali’ sulla cabina di un trattore e condusse una ventina di mezzi fino al luogo dove erano in corso i carotaggi con i tecnici blindati da un cordone di mezzi di polizia e carabinieri. Riusci’ ad accerchiare le forze dell’ordine che furono costrette ad abbandonare il cantiere. Pochi giorni dopo pero’, durante una marcia che coinvolse piu’ di 40mila persone, ebbe la peggio negli scontri con la polizia. Fini’ in ospedale e poi subi’ un processo.

Per anni ha abbandonato l’attivita’ politica, ma in questa tornata aveva deciso di sostenere il candidato sindaco del centrodestra Marco La Carita’ candidandosi in una lista civica. La notte scorsa ha accusato un malore mentre rientrava a casa, ma non e’ riuscito ad avvertire i soccorsi. E’ stato trovato senza vita da un collaboratore e da uno dei suoi figli intorno alle 6 del mattino, dopo che la moglie preoccupata ha lanciato l’allarme.

Continua a leggere



Campania

Viola la quarantena per andare a votare, seggio chiuso per 2 ore

Pubblicato

in

viola quarantena

Viola la quarantena per andare a votare, seggio chiuso per 2 ore.La donna era in isolamento per aver avuto contatti con un parente positivo. Segnalata alle forze dell’ordine.

 

Casagiove dove un seggio è stato chiuso due ore tra l’ora di pranzo e le 15,30 del pomeriggio. Una donna in isolamento domiciliare, in quanto parente di una persona positiva, si è recata al seggio per votare.

Immediatamente è scattato l’allarme con le operazioni di sanificazione che si sono rese necessarie. Da una prima ricostruzione pare che la donna si sia sottoposta al tampone nei giorni scorsi e che il risultato sia stato negativo. Nonostante ciò, però, non le sarebbe stato comunicato il via libera da parte dell’Asl per potersi muovere sul territorio. Di qui la segnalazione dell’accaduto alle forze dell’ordine che adesso dovranno valutare un’eventuale denuncia.

Continua a leggere



Le Notizie più lette