Arzano – Polemiche sui pasti da casa alle mense scolastiche: scontro genitori – dirigenza. Esposto in Procura e Ministero.  Al centro della bufera la scuola “D’Auria” di via Napoli.  Rimonta la polemica sulla possibilità o meno di portare a scuola il pranzo da casa, per sostituire quello scolastico ritenuto di “scarsa” qualità e poco conforme. Da un lato alcuni genitori forti di alcune sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, e dall’altro la dirigente scolastica ed ex sindaca, Fiorella Esposito. La controversia sulla refezione scolastica, si infiamma e terrà banco a lungo. C’è malumore  e alcuni genitori sarebbero intenzionati a far finire la vicenda in Tribunale. Visto il diniego da parte del dirigente a far consumare pasti freddi portati da casa. I genitori non ne vogliono sapere e stanno raccogliendo firme per inoltrare al Ministro della Pubblica Istruzione e al Procuratore di Napoli Nord, un dettagliato esposto.  Per ora i bimbi  – almeno quelli che hanno deciso di consumare i propri pasti portati da casa – restano digiuni o escono prima da scuola, togliendo quindi ore alla didattica. Sulla vicenda anche il giallo del mancato ascolto e recepimento di atti da parte dell’ autorità.

A.S.

Frattamaggiore: sorvegliato speciale fugge all’alt. arrestato dai carabinieri dopo inseguimento

Notizia Precedente

Impianto biogas a Palma Campania, il sindaco di Ottaviano: “Un tavolo di concertazione tra Comuni”

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..