“Domani sara’ una giornata importante per l’industria Campana. L’incontro al Mise per Whirlpool sara’ dirimente nel comprendere che direzione potra’ prendere la vertenza e se l’azienda dara’ sostanza alla dichiarata volonta’ di entrare in un negoziato per una soluzione condivisa”. E’ quanto afferma il segretario generale della Uilm Campania, Antonio Accurso. “Noi – aggiunge il sindacalista – partiamo dal rispetto del piano Italia per affrontarne le criticita’ e non accetteremo, come nel passato, un’ipotesi preconfezionata che non ammette confronto e mette in discussione i 420 lavoratori di NAPOLI piu’ indotto”. Accurso, poi, torna anche sulla vertenza Jabil, per la quale oggi a Roma si e’ anche riunito il coordinamento nazionale per il rischio della sostenibilita’ dell’insediamento di Marcianise con 350 esuberi su 700 addetti. “Ieri – prosegue – una rappresentanza di 150 lavoratori si e’ recata presso il consolato americano a NAPOLI per sollecitare un intervento presso la multinazionale americana affinche’ possa tornare al tavolo per gestire la problematica nel solco degli accordi sindacali e non attraverso atti unilaterali. E’ opportuno che il governo trovi modalita’ e disegni regole nuove, per dotarsi di strumenti in grado di arginare l’arroganza e l’impunita’ di aziende che fanno impresa nel nostro territorio, ottengono sostegno e contributi, e poi decidono di abbandonare il territorio senza farsi carico dell’impatto sociale”.

Salerno: venerdi’ presidente Conte a Vallo della Lucania

Notizia Precedente

Benevento, passata la paura terremoto: domani scuole e uffici aperti

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Economia