Napoli, i parcheggiatori abusivi prendono possesso anche delle aree di sosta interne al Policlinico

Napoli. “Ci è stato segnalato un video, ai limiti dell’assurdo che mostra la presenza di parcheggiatori abusivi all’interno del Policlinico. Non sulla pubblica via, ma all’interno della struttura. Gli estorsori della sosta hanno letteralmente invaso i piazzali, posizionando le automobili in ogni spazio libero, senza alcun rispetto alcuno per i sistemi di viabilità interni alla cittadella ospedaliera. Abbiamo inviato una nota con la massima urgenza all’azienda ospedaliera universitaria “Federico II”, chiedendo di attivarsi per liberare immediatamente le aree di sosta dal controllo di qualsiasi soggetto che non sia autorizzato”. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “In pratica i delinquenti stanno cercando di mettere in atto il replay di quanto accadeva al San Giovanni Bosco dove il parcheggio interno era gestito dalla malavita locale. Ma non lo permetteremo. In ogni caso tale episodio rappresenta in maniera calzante la tracotanza degli estorsori della sosta, pronti ad appropriarsi di qualsiasi luogo. Se il legislatore, il governo e il ministro dell’Interno non si daranno una mossa nel promulgare una norma che permetta di detenerli in carcere ce li ritroveremo a estorcerci denaro fin dentro le nostre case”.

Parcheggiatori abusivi nel Policlinico

Assurdo a Napoli, i parcheggiatori abusivi prendono possesso anche delle aree di sosta interne al Policlinico, piazzali letteralmente invasi. Borrelli (#Verdi): “Inviata nota urgente all’azienda ospedaliera universitaria, liberare immediatamente le aree di sosta da qualsiasi soggetto non autorizzato. Se non sarà promulgata una norma che permette di detenerli in carcere, verranno a chiederci il pizzo fino a casa”“Ci è stato segnalato un video, ai limiti dell’assurdo che mostra la presenza di parcheggiatori abusivi all’interno del Policlinico. Non sulla pubblica via, ma all’interno della struttura. Gli estorsori della sosta hanno letteralmente invaso i piazzali, posizionando le automobili in ogni spazio libero, senza alcun rispetto alcuno per i sistemi di viabilità interni alla cittadella ospedaliera. Abbiamo inviato una nota con la massima urgenza all’azienda ospedaliera universitaria “Federico II”, chiedendo di attivarsi per liberare immediatamente le aree di sosta dal controllo di qualsiasi soggetto che non sia autorizzato”. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “In pratica i delinquenti stanno cercando di mettere in atto il replay di quanto accadeva al San Giovanni Bosco dove il parcheggio interno era gestito dalla malavita locale. Ma non lo permetteremo. In ogni caso tale episodio rappresenta in maniera calzante la tracotanza degli estorsori della sosta, pronti ad appropriarsi di qualsiasi luogo. Se il legislatore, il governo e il ministro dell’Interno non si daranno una mossa nel promulgare una norma che permetta di detenerli in carcere ce li ritroveremo a estorcerci denaro fin dentro le nostre case”.

Publiée par Francesco Emilio Borrelli sur Mardi 12 novembre 2019

Contenuti Sponsorizzati