Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Napoli e Provincia

Napoli, 3 milioni di alberi nell’area metropolitana: martedì la presentazione del progetto

Pubblicato

in



Si terrà il prossimo martedì 3 dicembre, dalle ore 9 alle 18, nella chiesa dei Santi Demetrio e Bonifacio in piazzetta Teodoro Monticelli a Napoli, il Convegno per presentare il Programma OBC, che prevede la messa a dimora di 3 milioni di nuovi alberi nell’area metropolitana di Napoli per contrastare i cambiamenti climatici. Oltre al Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, e al Consigliere Metropolitano Delegato al Programma OBC, Salvatore Pace, interverranno docenti di molte Università d’Italia, esperti e tecnici del settore ambiente, che illustreranno le loro ricerche e proveranno a indicare la strada per ripristinare condizioni di equilibrio per il territorio e di benessere per i suoi abitanti.Tre milioni di nuovi alberi da piantare nell’area metropolitana di Napoli. È questa la risposta che la Città Metropolitana di Napoli, con il suo Programma OBC, Ossigeno Bene Comune, sta mettendo in campo per contrastare i cambiamenti climatici che stanno minando l’equilibrio idrogeologico del territorio e la salute dei suoi abitanti.Diciotto milioni di euro già assegnati ai Comuni per riforestare le aree del Vesuvio e del Faito devastate dagli incendi dell’estate del 2017, ai quali si aggiungono una parte consistente dei 38 milioni del Parco Progetti sull’asse Ambiente del Piano Strategico Metropolitano, ed altri consistenti fondi si aggiungeranno fino al 2021: queste le risorse con cui l’Ente di piazza Matteotti sta realizzando la sua “Strategia degli alberi”, che sarà presentata il prossimo martedì 3 dicembre, con un apposito convegno che si terrà nella chiesa dei Santi Demetrio e Bonifacio in piazzetta Teodoro Monticelli a Napoli, dalle ore 9:00 alle ore 18. Il workshop costituirà l’occasione per conoscere le azioni che la scienza può mettere in atto per lo studio e il contrasto ai cambiamenti climatici, da tradurre in progetti di mitigazione e adattamento da sottoporre alla politica. Scienziati e studiosi illustreranno le loro ricerche per individuare un percorso comune, della politica e della scienza, che permetta di attuare velocemente progetti di contrasto ai cambiamenti climatici attraverso la realizzazione di infrastrutture verdi: un percorso in grado di costruire benessere, lavoro, salute, bellezza

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

L’ultima sfida social: 11enne ferito mentre tenta di saltare un’auto in corsa

Pubblicato

in

11 enne ferito

L’ultima sfida social: 11enne ferito mentre tenta di saltare un’auto in corsa. Ragazzino ha una frattura a tibia e perone.

 

Un ragazzino di 11 anni e’ finito in ospedale con frattura scomposta a tibia e perone dopo un impatto contro un’auto a San Giorgio a Cremano . Sull’episodio indaga la Polizia Municipale che sta valutando anche l’ipotesi dell’ultima sfida social, quella che vede adolescenti posizionarsi in strada, attendere l’arrivo di una automobile e saltarci sopra mentre questa procede a bassa velocita’, suscitando panico nel conducente e ilarita’ tra i compagni che riprendono la scena con lo smartphone.

Il fatto – riferito dal Mattino – e’ accaduto venerdi’ pomeriggio in via Galante: una donna a bordo di un’auto avrebbe riferito ai vigili che il ragazzino e’ piombato davanti al veicolo improvvisamente, senza che lei se ne fosse accorta. Soccorso, e’ stato portato in ambulanza all’ospedale Santobono di Napoli con una prognosi di 30 giorni e frattura scomposta a tibia e perone. Giorgio Carcatella ufficiale di Polizia Municipale, delegato Usb commenta: ”c’e’ da migliorare il servizio di videosorveglianza, sono troppe le zone incontrollate” .

Continua a leggere



Cronaca

Rapina una donna trascinandola per terra: arrestato 43enne

Pubblicato

in

Carabinieri arrestano 43enne dalla sua auto aveva rapinato una donna trascinandola per diversi metri.

I Carabinieri della Tenenza di Caivano hanno arrestato Giulio Sgherzi – 43enne di San Nicola La Strada già noto alle forze dell’ordine – in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale procura.

Il 43enne è ritenuto gravemente indiziato dei delitti di rapina e lesioni commessi ai danni di una donna 40enne. A bordo della sua auto ha afferrato in corsa lo zaino che la donna portava a tracolla, trascinandola per alcuni metri e procurandole lievi ferite.

Grazie all’analisi delle immagini di videosorveglianza i militari hanno individuato la targa del veicolo e tracciato il suo percorso. Finito in manette, Sgherzi è ora in carcere.

Continua a leggere



Le Notizie più lette