Mentre viaggiavano a bordo di un treno regionale che da Roma Termini conduce nella stazione di Napoli Centrale, due donne sono rimaste vittima delle attenzioni libidinose di un trentacinquenne nigeriano. L’uomo, nel tardo pomeriggio di ieri, poco dopo la partenza del treno dalla Stazione di Aversa, è entrato nella carrozza dove viaggiavano le due donne e, sedutosi sul sedile davanti a loro, dopo aver messo le mani nei pantaloni della tuta, ha iniziato a masturbarsi guardandole intensamente negli occhi. Le signore, impaurite, hanno immediatamente lasciato la carrozza alla ricerca di altri viaggiatori lungo il convoglio. Il trentacinquenne però ha deciso di seguirle fino all’ultima carrozza dove le donne, spaventate, si sono rivolte agli astanti, tra cui un poliziotto, e al capotreno che ha immediatamente avvisato la Polfer di Napoli Centrale. All’arrivo del treno in stazione, gli agenti hanno immediatamente bloccato e identificato lo straniero al quale è stata contestata la violazione amministrativa degli atti osceni ed è stata comminata una multa di 10 mila euro.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati