“Ho fortemente voluto la task force sui bus. Le forze locali accompagneranno i controllori sui pullman”. Lo ha dichiarato Alessandra Clemente, assessore al comune di Napoli alle Politiche giovanili durante la trasmissione “Barba e capelli” di Radio Crc. “E’ stato un anno difficile – ha proseguito Clemente – con tante aggressioni, anche nelle metropolitane. Abbiamo ottenuto, da parte di Anm, il pagamento degli straordinarie alle forze locali. 170 turni attivati con una quindicina di agenti per turno. Anziche’ uscire e avere in tasca una rosa, i ragazzi nel weekend sono usciti con i coltelli. Ne sono stati sequestrati 7 al Vomero. Un inizio in ripresa, dopo l’estate, a partire da settembre, per stare vicini al personale degli autobus e fortificare il controllo per il pagamento dei biglietti per il bus. La sera deve diventare un momento di gioia e non di preoccupazione per i giovani. Quando qualcuno vende alcol a un minore arriva una multa di 2 mila euro oltre alla chiusura dell’esercizio. Dopo la mezzanotte la musica nei locali deve essere solo interna, non deve uscire dal locale. Il primo test del weekend e’ stato molto positivo. Gli imprenditori delle zone come via Aniello Falcone, piazza Vanvitelli, e zona Chiaia sono stati molto corretti. Siamo soliti di notte girare con gli ausiliari del traffico per elevare multe a chi parcheggia in doppia fila oppure sulle strisce blu senza tagliando. Piu’ di un milione di euro di sanzioni quest’anno. Un dato altissimo. Il 22 novembre discussione sulla gara per aumentare i carri attrezzi in citta’. Rendiamoci conto dei comportamenti che mettiamo in campo, cerchiamo di non rompere l’armonia che si puo’ creare in citta’. Sono vicina al consigliere Marcello Cadavero aggredito nei giorni scorsi nella zona delle universita’”. “Piccoli e grandi, sbagliati comportamenti, hanno senso di arroganza e prepotenza – ha concluso Clemente – Servono piccoli segnali di educazione ogni giorno”.

Contenuti Sponsorizzati