I carabinieri a Napoli hanno arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio e detenzione di arma da fuoco clandestina una 47enne incensurata che vive nel quartiere di Miano. Durante una perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto una pistola Beretta modello Cougar 9000S calibro 9 con 11 colpi già inseriti nel caricatore. L’arma era in bagno, nascosta in un mobile tra prodotti di cosmesi. Dietro a un quadro esposto in salone, invece, i carabinieri hanno recuperato 341 dosi di kobret per complessivi 120 grammi, un involucro contenente 57 grammi della stessa sostanza e 3 bilancini di precisione. La 47enne, dopo le formalità di rito, è stata portata nel carcere femminile di Pozzuoli in attesa di giudizio. L’arresto è avvenuto in un quartiere ritenuto dagli inquirenti sotto l’influenza del clan Lo Russo, ormai decimato da arresti e pentimenti eccellenti, e dove da tempo si registrano fibrillazioni.

Il boss mafioso dava ordini dal carcere tramite il suo avvocato: 4 arresti

Notizia Precedente

Operai Whirlpool davanti al Duomo di Napoli: ‘Servono certezze per il nostro futuro’

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..