Droga rinvenuta nelle celle del carcere femminile di Pozzuoli. Ne da notizia la Segreteria Nazionale del Sappe, Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria, primo Organismo di categoria, nella persona del Segreteria Nazionale, Emilio Fattorello per la Campania.
Alle prime luci del giorno nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli le donne della Polizia Penitenziaria ivi in servizio hanno effettuato un’operazione straordinaria consistente in un‘improvvisa perquisizione dei locali in uso alla popolazione detenuta.
Le detenute sono state fatte confluire nelle “Sale socialità” durante l’arco di tempo occorrente all’operazione di Polizia.
All’operazione hanno partecipato i cinofili del Nucleo di Avellino e proprio “Axel” un cane del Nucleo si è distinto tanto da rinvenire in più camere di pernottamento diverse quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish come risultato al test di verifica.
La sostanza rinvenuta e sequestrata risulta essere di una quantità di circa 10 grammi. Quaranta Unità di Personale guidate da tre Commissari del ruolo femminile ivi in servizio hanno condotto brillantemente l’operazione con esito positivo.
Si è proceduto alle informative di rito all’Autorità giudiziaria competente anche per la convalida del sequestro della sostanza stupefacente e per le ulteriori indagini
Il Sappe esprime il proprio compiacimento alla professionalità dimostrata nella circostanza dalle Colleghe della Polizia Penitenziaria che hanno consentito il rinvenimento ed il sequestro di droga nella Casa Circondariale F. di Pozzuoli.
Il personale in servizio nell’Istituto Puteolano continua a lavorare in condizioni di emergenza e criticità dovute alla fatiscenza della Struttura, che ha una popolazione detenuta di circa 200 Unità, con carenza di mezzi tecnologici moderni atti a potenziare il livello di sicurezza nonché in servizio sempre con carenze Organiche che rendono difficile la puntuale fruizione dei diritti spettanti al Personale.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati