Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Serie A

Giampaolo: ‘Io a rischio? Pensiero non mi sfiora’

Pubblicato

in



Marco Giampaolo forse si aspettava qualche difficolta’ iniziale con il Milan, certo non si attendeva di essere cannoneggiato dopo quattro brutte partite dal fuoco amico – Boban ha chiesto la svolta ”il prima possibile”, Berlusconi e’ ”deluso dal gioco”, da Scaroni arrivano battute critiche -. Anche per questo, dopo un paio di domande crude sul futuro, il tecnico resta indispettito e, a microfoni spenti e taccuini chiusi, si lascia andare ad un commento di frustrazione rivolto verso i cronisti presenti: ”Siete li’ con la pala a spalare”. Un riferimento al funerale che, nella testa di Giampaolo, qualcuno gli starebbe preparando da vivo. Il quesito che fa fumare le orecchie al tecnico e’ se si senta ”a rischio” dopo il derby perso. ”Non credo, non ci penso, non mi sfiora nemmeno il pensiero – la prima replica di Giampaolo, probabilmente sorpreso da una domanda cosi diretta -. Io penso solo a fare bene il mio lavoro”. Giampaolo non nasconde la ”delusione” per il ko con l’Inter ma vuole che il Milan non si lasci abbattere: ”Nessuno oggi e’ contento. Abbiamo il dovere, sentito e non forzato, di rialzarci, di ripartire. La squadra e’ sempre piu’ fidelizzata, non ho alcun dubbio: ha saputo mettere da parte le delusioni, bisogna reagire a testa alta e non lasciarsi sconfiggere”. Giampaolo tira dritto, chiede altro tempo (”e’ mio alleato e il mio primo nemico, devo essere supportato dai risultati ma vado avanti coerentemente con il mio modo di essere”) e difende nuovamente il gruppo di lavoro: ”Le responsabilita’ sono mie. I giocatori sono allineati, la loro disponibilita’ e’ massima. Un giudizio sul mercato? Non ha senso parlarne ora, e’ chiuso, non si ragiona mai con il senno di poi ma con il senno di prima. Non ci sono giocatori marchiati Giampaolo o Maldini o Boban o Massara. Ci sono giocatori del Milan e basta. Differenziazioni del genere possono solo creare varchi. Con la dirigenza, che e’ sempre presente, ci siamo scambiati dei pareri ma senza niente di particolare”. Il nodo principale riguarda la conclamata sterilita’ offensiva, con appena due gol e 9 tiri in porta. ”Piatek non e’ un caso, dobbiamo metterlo nelle condizioni migliori per segnare. Suso trequartista non mi dispiace ma dobbiamo ancora trovare la quadra tra i sei attaccanti che ho a disposizione. Nel derby, pero’, non e’ tutto da buttare, dobbiamo migliorare nel correggere i nostri errori, come i tanti passaggi sbagliati”. Contro il Toro servira’ la scossa: ”Sono ostici, forti fisicamente e con buone individualita’. Sara’ una partita scorbutica ma dobbiamo andare la’ a fare la nostra partita”. Una necessita’ per evitare di arrivare a domenica sera, contro la Fiorentina, in una condizione da ultima spiaggia.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Parma-Napoli con mille tifosi allo stadio, tutti seduti e con mascherine

Pubblicato

in

Parma-Napoli con mille tifosi allo stadio, tutti seduti e con mascherine.

 

Il pubblico comincia a tornare negli stadi in Emilia-Romagna ma la presenza dei tifosi sugli spalti sara’ molto diversa dalla “normalita’” pre-Covid. La deroga concessa dalla Regione per le partite di domenica di Parma-Napoli e Sassuolo-Cagliari vieta di assistere alle partite da postazioni in piedi, di introdurre all’interno dello stadio striscioni, bandiere o altro materiale e vieta anche qualsiasi forma di contatto fra giocatori e spettatori alla fine della manifestazione. I tifosi dovranno indossare la mascherina, la vendita di biglietti esclusivamente online. (ANSA). PSS 18-SET-20 18:36 NNNN

Il pubblico torna allo stadio per le prime partite di serie A e per il Gran Premio di Formula 1 a Imola. Fino a mille tifosi potranno assistere domenica 20 settembre alle partite della prima di campionato Parma-Napoli, al Tardini della citta’ emiliana, e Sassuolo-Cagliari, allo stadio Mapei di Reggio Emilia. A Imola, invece, per il Gran Premio di Formula 1 dal 31 ottobre al primo novembre sulle tribune potranno essere presenti fino a 13.147 spettatori. L’ok con ordinanza della Regione Emilia-Romagna che concede la deroga al numero massimo di spettatori previsti per gli eventi sportivi nazionali e internazionali,

Continua a leggere



Benevento e Provincia

Calcio: secondo tampone negativo per il patron del Benevento, Oreste Vigorito

Pubblicato

in

Calcio: secondo tampone negativo per il patron del Benevento, Oreste Vigorito

E’ risultato negativo anche il secondo tampone effettuato ieri, come da protocollo Covid-19, dal presidente del Benevento, Oreste Vigorito. Lo rende noto il club campano. Il presidente del Benevento, mercoledi’ scorso, era sul volo privato del n.1 del Napoli, Aurelio De Laurentiis, per l’assemblea di Lega serie A. De Laurentiis era poi risultato positivo al Covid.

 

Continua a leggere



Le Notizie più lette