Tentano di scappare e tamponano l’auto dei carabinieri: in tre arrestati per droga

SULLO STESSO ARGOMENTO

Santa Maria a Vico, Caserta. I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta hanno tratto in arresto nella serata di giovedì a Santa Maria a Vico per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Angelo Rubano, 33enne di San Lorenzello in provincia di Benevento, Lorenzo Ruggiero, 53enne di San Salvatore Telesino in provincia di Benevento e Mariagrazia Catalano, 36enne di San Lorenzello in provincia di Benevento. I tre, mentre percorrevano via Napoli a bordo di una Fiat Punto condotta da Rubano, allo scopo di sottrarsi ad un controllo da parte dei carabinieri hanno tentato la fuga cercando di speronare il mezzo militare.  Raggiunti e bloccati sono stati poi sottoposti a perquisizione personale durante la quale la Catalano ha consegnato un involucro contenente 50 grammi di hashish. Gli arrestati sono stati associati al carcere di Santa Maria Capua Vetere e Pozzuoli.






LEGGI ANCHE

Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

Sold out a Oporto per il festival ‘SEA and YOU’ ideato da Napulitanata, unico spazio-stabile della canzone n...

La canzone napoletana di Napulitanata seduce l’audience di Oporto e diventa regina del festival SEA and YOU in compagnia di fado e flamenco. Un festival...

Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE