Manifestanti occupano i centri per l’impiego di Napoli, Castellammare, Cava e Aversa

Una manifestazione di protesta per chiedere lavoro e misure concrete per risolvere il problema del precariato in Regione Campania è in corso con l’occupazione dei centri per l’impiego di Napoli, Cava de’ Tirreni, Castellammare di Stabia e Aversa. I lavoratori, circa 2600, vogliono tornare a lavorare negli enti locali in cui erano collocati. Senza il loro apporto – sostengono le Usb – le attività di pubblica utilità non potranno essere più effettuate a causa dei tagli degli ultimi anni e il blocco del turn over.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati