Pozzuoli. Con un blitz scattato all’alba, i Carabinieri hanno bloccato Giuseppe Di Bonito il ragazzo di 25 anni che per l’intera giornata di ieri ha tenuto sotto scacco alcune palazzine del quartiere popolare di Monterusciello, alla periferia di Pozzuoli, minacciando di farsi saltare in aria con le bombole di gas. In casa insieme al giovane c’era anche l’anziana madre. L’intervento delle forze speciali dei carabinieri e’ scattato alle 4: flash e botti hanno distratto Giuseppe di Bonito, subito dopo bloccato dai militari che si sono calati in casa dal quarto piano dello stabile. L’uomo non ha opposto resistenza. La madre, stremata, e’ stata soccorsa dal 118. L’uomo, con problemi psichici, e’ ora a disposizione dell’Autorita’ giudiziaria. Con un blitz scattato all’alba, i Carabinieri hanno bloccato un ragazzo di 25 anni che per l’intera giornata di ieri ha tenuto sotto scacco alcune palazzine del quartiere popolare di Monterusciello, alla periferia di Pozzuoli , minacciando di farsi saltare in aria con le bombole di gas. In casa insieme al giovane c’era anche l’anziana madre. L’intervento delle forze speciali dei carabinieri e’ scattato alle 4: flash e botti hanno distratto Giuseppe di Bonito, subito dopo bloccato dai militari che si sono calati in casa dal quarto piano dello stabile. L’uomo non ha opposto resistenza. La madre, stremata, e’ stata soccorsa dal 118. L’uomo, con problemi psichici, e’ ora a disposizione dell’Autorita’ giudiziaria.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati