Per protestare contro la camorra si veste da centurione romano ed entra nella Fontana di Trevi: multa e Daspo

E’ entrato nella Fontana di Trevi vestito da antico romano, arringando nei pressi delle cascate d’acqua del monumento nel cuore di Roma, la folla di turisti presenti ai bordi della grande vasca. Ad interrompere il suo show, immortalato in un video postato su twitter dalla sindaca Virginia Raggi, ci ha pensato un vigile urbano, che entrato nella fontana e ha portato l’uomo fuori dall’acqua, sanzionandolo con 550 euro di multa e il Daspo. L’episodio e’ avvenuto lunedì scorso. L’uomo, un casertano di 38 anni aveva messo in scena un’azione dimostrativa a favore dei commercianti campani vittime della camorra, chiedendo di parlare con il ministro dell’Interno. “I nostri monumenti vanno rispettati e le storiche fontane di Roma non sono piscine. Nelle immagini che vedete – afferma la sindaca Raggi – un agente di polizia locale e’ stato costretto ad entrare nella vasca della Fontana di Trevi per tirare fuori un uomo che, vestito da antico senatore romano, si era gettato in acqua. Sono comportamenti inaccettabili verso i quali non c’e’ alcun tipo di tolleranza: dopo l’approvazione del Regolamento di Polizia Urbana, infatti, chi decide di fare un bagno nelle fontane di Roma viene punito con una sanzione di 550 euro e con la misura del Daspo Urbano. Così è stato per il pittoresco senatore romano e cosi’ sarà per chiunque offenderà il patrimonio storico e artistico della città, che appartiene a tutti”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati